Bancomat: prontuario per non rimanere vittime dei raggiri

Bancomat: prontuario per non rimanere vittime dei raggiri
da in Conti correnti, Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento:
    Bancomat: prontuario per non rimanere vittime dei raggiri

    Dietro i bancomat si nascondono gli affari d’oro di molti ladri e truffatori. Dire no alla possibilità di prelevare allo sportello e quindi privarsi della facilità di accesso ai prelevamenti, non e il modo migliore per tutelarsi. L’Enisa, agenzia europea per la sicurezza delle reti, ha diffuso un decalogo del buon utente al distributore.

    Come sarà facile intuire non basterà questo ad arrestare le truffe, ma come tutti i buoni consigli può aiutare a limitarli, e il che non sarebbe certo male.

    L’agenzia in prima battuta consiglia di evitare gli sportelli automatici con segnaletica supplementare o avvisi. Molto utile è anche la scelta del distributore sul qualche prelevare: meglio se si tratta di apparecchi che sono posizionati all’interno di anticamere allo sportello. Contro il furto più immediato che è quello della sottrazione del denaro subito dopo il prelevamento è bene indirizzarsi verso banche ben illuminate e in vista. No alle strade secondarie, soprattutto nelle grandi città.

    Anche contro possibili dispositivi di registrazione presenti nelle macchinette si può fare qualcosa: guardate attentamente la parte anteriore del distributore e accertatevi che non vi siano manomissioni visibili. Nel lettore schede invece è bene che non appaiano segni aggiuntivi a quelli convenzionali.

    Talvolta le anomalie possono aversi anche sulla tastiera, arrestatevi se notate anche in questo caso qualcosa di strano. Scontato, ma è bene ricordarlo sempre: fate attenzione alla presenza di apparecchi da registrazioni immagini che, anche se nascosti, nell’occhio che vi scruta devono apparire visibili. Accortezza utile è inoltre quella di coprire la mano che digita il pin con l’altra in modo da ostacolare eventuali occhi indiscreti. In caso di carte che vengono trattenute telefonare subito al numero verde. Infine il caro e immancabile consiglio della saggezza popolare: seguite giorno dopo giorno i movimenti del conto. Non che per ripulirlo serva molto tempo, ma controllando spesso le anomalie possono essere monitorate per tempo e bloccate subito.

    Foto da aldem

    348

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Conti correntiSoldi e Carriera Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 15:51
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI