Affitto in nero: rischi e sanzioni per inquilino e locatore

L'affitto in nero è un fenomeno molto diffuso in Italia, ma nonostante questo non molto si sa sulle norme che lo riguardano: dalle sanzioni economiche allo sfratto dunque ecco tutti i vantaggi e svantaggi per inquilino e locatore.

da , il

    Affitto in nero: rischi e sanzioni per inquilino e locatore

    Anche a causa della sempre galoppante crisi l’affitto in nero è una diffusa realtà in Italia, ma quali sono i rischi e le sanzioni per inquilino e locatore? Esistono infatti vantaggi e svantaggi per entrambe queste figure, ma spesso non si è consci anche di tutti i rischi e le sanzioni in cui potrebbero incorrere gli affittuari illegali. Si tratta comunque di una scelta spesso affrontata con poca coscienza, motivo per cui cercheremo in questo articolo di rispondere a tutte le principali domande riguardanti l’affitto in nero nel 2017.

    Quando un affitto è considerato in nero?

    Secondo le più recenti normative in materia si può parlare di affitto in nero per 3 diverse tipologie di contratti di locazione: quelli orali, ovvero non scritti, quelli non registrati (anche se presenti in forma scritta) e infine più in generale quelli in cui viene pattuito un canone più basso rispetto a quello effettivamente pagato dall’inquilino.

    Affitto in nero: quali sono le sanzioni per l’inquilino?

    Anche se si rientra in uno dei tre casi citati non c’è da preoccuparsi: infatti come sancito dalla Legge di Stabilità del 2016 non sono previste sanzioni per l’inquilino in caso di affitto in nero, in quanto se il contratto di affitto non è stato registrato tutte le multe sono imputabili soltanto al proprietario dell’appartamento, non all’affittuario. L’inquilino inoltre ha il diritto a vedersi restituire tutti i soldi versati durante il periodo di affitto presentando, entro 6 mesi dal rilascio dell’appartamento, una domanda di risarcimento. Certo perlomeno sul lungo termine sembrano comunque convenire all’interessato altre forme di contratto, come l’affitto con riscatto che permette di arrivare a possedere l’immobile.

    Cosa rischia chi affitta una casa in nero?

    Le sanzioni per il locatore sono invece alquanto salate: oltre infatti alle imposte arretrate e agli interessi calcolati sul reddito omesso vi sono diverse multe da pagare per chi affitta una casa in nero, che variano a seconda che si parli di una omessa dichiarazione dei redditi (tra il 120% e il 240% dell’imposta dovuta) o infedele indicazione di redditi (tra il 100% e il 200%). In entrambi i casi comunque se la falsità riguarda redditi derivanti dalla locazione di immobili a uso abitativo, queste sanzioni si applicano in misura raddoppiata.

    Come denunciare un affitto in nero alla guardia di finanza?

    Quando un inquilino decide di denunciare la mancata registrazione di un contratto di locazione esso può recarsi presso uno degli uffici della Guardia di Finanza, ma per poter procedere con la denuncia è necessario presentare una documentazione che attesti l’effettiva presenza di un accordo di locazione dell’immobile, quindi un documento che attesti il proprio domicilio (per esempio una bolletta) e una fotocopia di un documento che dimostri l’effettivo pagamento del canone, come un bonifico bancario.

    È possibile lo sfratto di un affitto in nero?

    Sfrattare un inquilino inadempiente allo stesso tempo è una vera impresa per il locatore, in quanto come citato sia col contratto verbale che non registrato egli non può far valere alcun diritto, in quanto entrambi sono da considerarsi per definizione nulli. Non esiste dunque la possibilità di sfratto, ma solo quella (ben più lunga e onerosa) di causa legale.

    Come recedere da un affitto in nero?

    Tra le varie conseguenze dell’affitto in nero c’è anche la possibilità per l’inquilino di lasciare l’appartamento quando preferisce senza dover dare spiegazioni o preavvisi al proprietario. In altre parole si può recedere da un affitto in nero senza rispettare gli accordi contrattuali. In tutti i sensi dunque la legge protegge e tutela l’inquilino mente cerca di scoraggiare i locatori a ricorrere all’affitto in nero.