25 curiosità sui soldi che pochi conoscono

25 curiosità sui soldi che pochi conoscono
da in Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento:

    Quante curiosità sui soldi conoscete? Il denaro gioca un ruolo importante nella nostra società, a prescindere dal valore stesso delle monete correnti rispetto ad altre valute. Come in passato, anche ai giorni nostri ci sono piccole realtà legate all’associazionismo che promuovono il baratto come scambio di valore economico, al posto delle banconote. Ma in genere, nel mondo, i quattrini servono soprattutto a mostrare agli altri il proprio status sociale, oltre ovviamente a migliorare la qualità della vita. Scopriamo allora venticinque aneddoti curiosi che riguardano i soldi.

    1 – Ci sono 182 tipi di banconote ufficiali in tutto il mondo.

    2 – La prima carta di credito nasce nel 1950 grazie alla Diners Club, che creò una scheda per fatturare le spese degli addetti alle vendite che portavano a pranzo i loro clienti.

    3 – L’odore metallico delle monete è dovuto in realtà al grasso della pelle che, dopo aver toccato il ferro, va in decomposizione.

    4 – Un bancomat in Giappone passa ogni banconota a 392° C per un decimo di secondo, prima che sia dispensato al cliente, così i biglietti sono puliti e al 90% liberi dai batteri.

    5 – Il Big Nichel (replica di un nichelino canadese), statua situata a Sudbury, Ontario, Canada, è la più grande replica di una moneta mai relizzata nel mondo. È interessante notare che non è fatta di nichel.

    6 – Ogni anno vengono Stampati 50 bilioni di Dollari del Monopoli.

    7 – La banconota con la valuta più alta mai stampata fu nel 1928 negli Stati Uniti: valeva 100.000 dollari.

    8 – Anche se danneggiata, finché si ha il 51% della banconota integra, l’Ufficio Valute la sostituirà con un biglietto nuovo.

    9 – Il gioco d’azzardo genera più entrate degli incassi di film, eventi sportivi, parchi a tema, navi da crociera e musica (canzoni e album) messi insieme.

    10 – Per fare un penny occorrono 2,41 centesimi.

    11 – Nel 1923, l’iperinflazione ha fatto perdere quasi tutto il suo valore alla moneta tedesca. Divenne così inutile che la gente la dava ai bambini per giocare. Alcuni l’hanno usata anche come carta da parati.

    12 – La prima donna comparsa sulle monete americane non era americana, ma era la Regina Isabella di Spagna, ritratta in una moneta del 1893.

    13 – Lady Martha Washington è stata la prima donna ad apparire su una banconota da un dollaro, nel 1886.

    14 – L’unica banconota attualmente in circolazione su cui non è raffigurato un presidente è quella da cento dollari che ritrae Benjamin Franklin.

    15 – La banconota più contraffatta in Usa è quella da venti dollari.

    16 – La nascita della Zecca e del Servizio Segreto è legata al bisogno di tenere sotto controllo la stampa illegale di moneta (che era punitacon la pena di morte) perchè considerata una minaccia alla stabilità economica della nazione.

    17 – Nel 2005, il Tennesee ha iniziato a chiedere agli spacciatori di pagare le tasse in modo anonimo sulle eventuali sostanze illegali vendute. Il provvedimento era conosciuto anche come crack tax.

    18 – Sulla base delle vendite effettuate nel 2011, le compagnie petrolifere Exxon Mobil e Chevron avevano un’economia maggiore rispettivamente di Austria e Portogallo.

    19 – Ci sono voluti 10 anni per catturare il fantomatico ‘Mr. Eight-Eighty‘ che aveva contraffato delle banconote da un dollaro, che apparivano con la scritta ‘Wahsington’.

    20 – Il più grande falsario della moneta Usa è la nazione della Corea del Nord.

    21 – il 5% degli acquirenti di biglietti della lotteria acquistano il 51% di tutti i biglietti venduti.

    22 – Più 2 milioni di americani (non solo statunitensi) vivono con meno di 2 dollari al giorno

    23 – Nessun albero viene tagliato ogni anno per produrre il denaro. La carta moneta, infatti, è costituita da una miscela speciale di 25% di cotone e 75% di lino. Si avvicina maggiormente a un tessuto più che a una carta.

    24 – Un articolo (il 18) del regolamento interno della University of Southern California proibisce di scrivere, disegnare, colorare e deturpare le banconote in vigore.

    25 – In media, il virus dell’influenza può sopravvivere fuori dal corpo per circa 48 ore. Mentre può vivere su una banconota da un dollaro per oltre 10 giorni.

    LEGGI ANCHE–> DOVE NASCONDERE I SOLDI IN CASA

    740

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Soldi e Carriera Ultimo aggiornamento: Mercoledì 08/10/2014 16:22
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI