Speciale Natale

Wahh quantum sensations: lo spray che fa ubriacare

Wahh quantum sensations: lo spray che fa ubriacare
da in News di salute, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Wahh quantum sensations: lo spray che fa ubriacare

    Wahh quantum sensations: un nome di uno spray che potrebbe cambiare incredibilmente le nostre abitudini, in particolare quelle del sabato sera. Addio a boccali di birra, shorts e al classico bicchierino di rosso per trovare un pò di brio in più?

    Questo spray, ideato da un inventore, il franco americano David Edwardse, e disegnato da Philippe Starck, ha come effetto infatti quello di dare una sensazione di ebbrezza. Ma quali sono i motivi di questa invenzione? Potrebbe contenere il problema degli effetti dell’alcool nel mondo giovanile?


    - I benefici:

    Un team di ricercatori francesi con a capo l’inventore franco-americano David Edwards e dal noto designer francese Philippe Starck hanno voluto regalare al mondo questo strumento capace di dare “sensazione di ebbrezza nel giro di pochi secondi”. I benefici? Non ci sarebbe nessun effetto post sbronza, sembrerebbe inoltre a prova di etilometro ed è piccolo, comodo quindi da portare pressochè ovunque. “La questione è come farsi del bene senza farsi del male. ‘Wahh’ è un’alternativa che ti offre la sensazione di ebbrezza senza i sintomi negativi di quando si è ubriachi. I suoi effetti sono istantanei ma relativamente brevi, solo pochi secondi” ha dichiarato un ricercatore. Sicuramente quindi meglio di alcune altre tendenze come ad esempio quella della sbornia da gel disinfettante.


    - Wahh Quantum Sensations:

    Ha la forma di un inalatore per l’asma e il tubetto di alluminio è grande come un rossetto. Ogni spruzzo libera 0,075 millilitri di alcool in forma liquida, quantità minima perché le microparticelle stimolino il cervello e offrano delle reali sensazioni al palato.

    A confronto le altre bevande alcoliche contengono circa tra i 20 e 60 millilitri di alcool. Quindi una quantità decisamente minore, così come minori sono però gli effetti.

    È in vendita al prezzo di 20 euro e contiene circa una ventina di spruzzi: un euro a sbronza in pratica. Non certo quanto cocktail alcolici, vino o boccali di birra. Ma è davvero lo stesso? E soprattutto un euro per neanche qualche minuto d’effetto vale la pena?

    Di certo, saremo tradizionalisti, ma bersi una birra in un pub con gli amici sarà sempre una scena più bella che pensare a un gruppo di persone riunite che si spruzzano qualcosa da un inalatore.

    Foto da ntr23

    448

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News di saluteWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI