Speciale Natale

Vaccino antinfluenzale, 6 controindicazioni ed effetti collaterali da conoscere

Vaccino antinfluenzale, 6 controindicazioni ed effetti collaterali da conoscere
da in Malattie, Workout
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12/10/2016 09:33

    vaccino antinfluenzale controindicazioni effetti collaterali

    Il vaccino antinfluenzale ha delle controindicazioni e degli effetti collaterali che devi conoscere, se vuoi usare al meglio questo efficace strumento di prevenzione contro i malanni stagionali. Si dimostra utile soprattutto nei confronti di chi ha un sistema immunitario debole, in particolare i bambini e gli anziani. Inoltre riesce a prevenire le complicazioni in persone che soffrono di alcune malattie, come quelle che coinvolgono l’apparato respiratorio o il diabete. Ma che cosa devi sapere prima di vaccinarti? Tieni conto di questi punti.

    bambini vaccino antinfluenzale

    Il vaccino sarebbe controindicato nella somministrazione ai neonati al di sotto dei 6 mesi. Non esistono, infatti, studi clinici controllati che dimostrano come questo strumento di prevenzione sia innocuo in queste fasce di età.

    reazioni allergiche vaccino antinfluenzale

    Il vaccino antinfluenzale è controindicato anche nei soggetti che hanno manifestato una reazione allergica grave, nel caso in cui sia stata somministrata una precedente dose. Inoltre non è consigliabile effettuare la vaccinazione antinfluenzale, se si è manifestata un’allergia grave ad un componente del vaccino.

    malattie acute vaccino antinfluenzale

    Sarebbe controindicato effettuare il vaccino contro l’influenza anche se si soffre di una malattia acuta di una certa entità, mediamente grave, anche se non si ha la febbre. In questi casi la vaccinazione deve essere rimandata a dopo la guarigione. Non è controindicato vaccinare le persone che non presentano sintomi, anche se l’epidemia iniziale di influenza è già iniziata.

    reazioni locali vaccino antinfluenzale

    Tra gli effetti collaterali del vaccino antinfluenzale, c’è la possibilità che possano svilupparsi, nelle ore successive alla somministrazione, delle reazioni locali. Si tratta soprattutto di dolore, arrossamento e gonfiore nel punto in cui è stata effettuata l’iniezione.

    reazioni sistemiche vaccino antinfluenzale

    Un altro effetto collaterale che comunemente può osservarsi dopo la somministrazione del vaccino antinfluenzale è rappresentato dal manifestarsi di reazioni sistemiche, che possono insorgere nel periodo compreso tra le 6 e le 12 ore dopo. Generalmente si tratta di febbre, dolori muscolari e malessere di carattere generale, che tendono a risolversi spontaneamente nel giro di uno o due giorni.

    febbre vaccino antinfluenzale

    Un altro effetto collaterale può consistere nell’insorgenza della febbre dopo la vaccinazione. Comunemente, però, si tratta di un innalzamento della temperatura corporea di modesta entità, che non richiede nemmeno uno specifico trattamento. Soltanto in casi più gravi il medico potrà prescrivere l’assunzione di paracetamolo.

    682

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI