NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sudorazione notturna maschile: cause e rimedi

Sudorazione notturna maschile: cause e rimedi
da in Disturbi, Evergreen salute, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Sudorazione notturna maschile: cause e rimedi

    Sudorazione notturna maschile: quali sono le cause e i rimedi? Questo problema viene chiamato anche iperidrosi e può costituire un vero disagio, soprattutto quando è rapportabile a delle patologie complesse. Con alcuni rimedi naturali o con l’aiuto di alcuni farmaci prescritti dal medico, è possibile combattere la traspirazione eccessiva. Attraverso alcune strategie, si può combattere l’eccessiva produzione di sudore, che non sembra essere causata dalle condizioni termiche dell’ambiente in cui dormiamo.

    Molte sono le cause della sudorazione notturna negli uomini. Possono intervenire fattori di tipo endocrinologico. Per esempio, alcune persone soffrono di diabete e vanno incontro alle cosiddette ipoglicemie nascoste: si hanno dei cali di zuccheri notturni che rendono l’individuo agitato. Si può trattare anche di ipertiroidismo oppure possono intervenire fattori psicologici, in particolare stress ed ansia. Spesso, infatti, la sudorazione eccessiva si manifesta in soggetti che soffrono di crisi d’ansia o che tendono a preoccuparsi eccessivamente.

    Altre volte il tutto può essere determinato da disturbi della digestione, in particolare nei casi di reflusso gastroesofageo. Anche ciò che si mangia prima di andare a dormire può avere una sua influenza: imputati sono i cibi molto piccanti o le eccessive abbuffate a base di proteine animali o di carboidrati. Anche l’eccesso di alcol e di sale predispone ad un’eccessiva sudorazione notturna.

    In alcuni casi il problema è determinato da patologie vere e proprie, come la mononucleosi, l’Hiv o il morbo di Hodgkin, una malattia del sistema linfatico che provoca rigonfiamenti dei linfonodi.

    Anche l’ipertensione arteriosa e la fatica cronica possono determinare il fenomeno.

    Se l’eccessiva sudorazione notturna è causata da problemi d’ansia, si possono prendere delle tisane ad effetto rilassante, come, per esempio, la camomilla, il tiglio, la passiflora o la valeriana. Potrebbero essere utili le applicazioni di tecniche di rilassamento contro lo stress. In generale bisogna curare la temperatura dell’ambiente in cui si dorme, mantenendola al di sotto dei 20 °C. Utilizza biancheria da notte in fibra naturale non troppo aderente. Prima di coricarsi, è importante evitare il consumo di alcol, di caffè ed è essenziale non fumare. Inoltre, specialmente a cena, occorrerebbe consumare cibi leggeri.

    Se questi metodi non riescono a risolvere il problema, è il caso di un controllo medico, che può consigliare di ricorrere a degli antisudorifici ad azione traspirante, soprattutto prodotti a base di sali di alluminio da applicare sulla pelle. Ci sono anche degli antisudorifici naturali a base di salvia, che si trovano sotto forma di tisane, di gocce o di polveri da applicare sulla cute.

    A volte il medico ritiene importante l’utilizzo di farmaci anticolinergici, che riescono ad inibire la stimolazione delle ghiandole sudoripare. Altre volte potrebbe consigliare il ricorso alla ionoforesi, un trattamento che riesce a chiudere i condotti ghiandolari sudoripari in maniera provvisoria.

    Foto di boryanam / Freepik

    595

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiEvergreen saluteWorkout
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI