Stanchezza cronica: sindrome, rimedi, cause e sintomi

La sindrome da stanchezza cronica è ad oggi un disturbo molto comune, del quale però non si sa ancora molto. Gli studi su tale sindrome sono ancora assai indietro e spesso è anche difficile riuscire ad individuarla, visto che i sintomi della stanchezza cronica sono affini a stati influenzali o comuni ad altre patologie. Cerchiamo assieme di fare il punto sulla stanchezza cronica, sulle cause e sui rimedi esistenti.

da , il

    Stanchezza cronica: sindrome, rimedi, cause e sintomi

    La stanchezza cronica è una sindrome difficile da individuare, anche se molto diffusa. Nel nostro approfondimento parleremo della sindrome da stanchezza cronica, dei rimedi, delle cause e dei sintomi che tale disturbo comporta, così da fare il punto della situazione assieme e cercare di arginare il problema, per avere di nuovo una vita attiva e senza quel senso immotivato ma costante di sonnolenza e stanchezza.

    Sindrome da stanchezza cronica: cos’è?

    La sindrome da stanchezza cronica è un disturbo che comporta un senso di fatica costante ed immotivato, che persiste anche dopo il riposo. Si tratta di un problema complesso, circa il quale gli esperti non hanno molte risposte. Solitamente il senso di stanchezza diviene più acuto dopo una giornata di lavoro o dopo aver fatto sport, ma in proporzione resta un affaticamento eccessivo rispetto allo sforzo compiuto.

    In letteratura la sindrome della stanchezza cronica prende anche il nome di sindrome da fatica cronica, CFS o encefalomielite mialgica.

    I sintomi della stanchezza cronica

    Nella stanchezza cronica i sintomi sono legati al senso di stanchezza fisica e mentale persistente, ma accanto a questo si pongono altri malesseri secondari che ricordano gli stati influenzali come la mialgia, l’artralgia, il mal di gola, il mal di testa e i linfonodi ingrossati a livello delle ascelle e del collo. Sono sintomi tipici della stanchezza cronica anche la sonnolenza e la fibromialgia.

    La particolarità di tali sintomi e che non trovano sollievo neanche dopo un periodo di riposo medio-lungo, ma continuano ad affaticare il fisico.

    I rimedi per la stanchezza cronica

    Relativamente alla stanchezza cronica e ai rimedi per alleviarla e guarirla, ci troviamo costretti a dire che, ad oggi, non esiste nessun trattamento completo e definitivo per sanare tale sindrome. Trattandosi di un disturbo molto complesso da individuare e sul quale la ricerca ha effettuato solo studi poco approfonditi, va da sé che sia difficile parlare di una vera e propria terapia a sostegno: più esatto sarebbe parlare di “strategie” volte all’individuazione dei problemi e all’accettazione di questi, unita all’assunzione di particolari farmaci antidolorifici e antidepressivi da prendere sotto stretto controllo medico.

    Fra le strategie summenzionate abbiamo:

    • terapia di tipo cognitivo-comportamentale: il paziente viene istruito circa il suo malessere e gli vengono date delle indicazioni su come accettarlo e gestirlo. Purtroppo, non sempre questa terapia si rivela ottimale
    • farmaci antidepressivi: possono essere utili per evitare l’isolamento sociale e la potenziale depressione. Sono da prendere solo dietro avallo medico
    • farmaci antidolorifici: sono da prendere sotto stretto controllo medico, in quanto possono portare dipendenza
    • Graded Exercise Therapy: è la terapia dell’esercizio graduale, che vede il paziente impegnato in una particolare attività fisica, che verrà gradualmente aumentata in durata ed intensità

    Le cause per la stanchezza cronica

    Per quanto concerne le cause della stanchezza cronica, anche qui ci troviamo su di un terreno complesso. Ad oggi, infatti, non sono note le cause della sindrome da stanchezza cronica, anche se alcuni pazienti mostrano un’anamnesi comune, che contempla la presenza di talune patologie. Fra queste ricordiamo:

    • infezioni virali: fra i pazienti affetti da encefalomielite mialgica sono molti coloro che in passato hanno sofferto di infezioni di tipo virale. In particolar modo, i soggetti erano stati colpiti dai virus Epstein-Barr, l’Herpesvirus umano 6 e il virus della leucemia del topo
    • problemi psicologici: ci sarebbe connessione fra la stanchezza cronica e la depressione, così come con altre forme di problemi psicologici
    • sbilanciamenti ormonali
    • difetti del sistema immunitario

    In ogni caso, siamo nel campo delle ipotesi circa le cause della stanchezza cronica. In linea più generale, possiamo però affermare che colpisce in maniera maggiore le donne di età compresa fra i 40 e i 50 anni, mentre nei bambini non si presenta prima dell’adolescenza.