Riconoscere un attacco di panico, i sintomi da prendere in considerazione

Riconoscere un attacco di panico, i sintomi da prendere in considerazione
da in Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento: Domenica 14/02/2016 12:05

    riconoscere attacco di panico sintomi

    Come riconoscere un attacco di panico? Vediamo quali sono i sintomi da prendere in considerazione. Un attacco di panico è una situazione improvvisa di disagio intenso, che si manifesta generalmente con una sensazione di ansia o di paura accentuate. L’episodio può avvenire in maniera isolata oppure può essere caratterizzato da crisi ripetute nel tempo. Non si conoscono con precisione le cause degli attacchi di ansia, ma gli esperti ritengono che possano intervenire sia fattori organici che psicologici. Il paziente ne è molto condizionato, perché tenta di evitare le situazioni che possono predisporre ad una nuova crisi. Scopriamo come riconoscere un attacco d’ansia.

    tachicardia attacco di panico

    Chi ha un attacco di panico sente il battito cardiaco aumentato, una sensazione di tachicardia, di batticuore e di palpitazioni. Si parla in modo specifico di cardiopalmo, che indica una situazione in cui si verificano cambiamenti nella frequenza, nel ritmo e nel contrarsi del muscolo cardiaco.

    capogiri attacco di panico

    Si può provare una sensazione di svenimento imminente, di stordimento, di instabilità. Il tutto può essere accompagnato da problemi di equilibrio. Il capogiro compare improvvisamente e tende ad essere transitorio.

    dispnea attacco di panico

    Quando si verifica un attacco d’ansia, si può avere la sensazione di respirare con difficoltà. Più comunemente si parla di affanno, di fame d’aria, che può presentarsi improvvisamente o per gradi.

    dolore petto attacco di panico

    Uno dei sintomi più evidenti dell’attacco di panico è il dolore al petto. Viene avvertito generalmente come un senso di oppressione dietro lo sterno. A volte viene descritto dai pazienti come una fitta lancinante della durata di un attimo.

    senso soffocamento attacco di panico

    E’ un sintomo che indica un’accentuata difficoltà respiratoria e insorge per una discrepanza tra richiesta di ossigeno da parte dell’organismo e la possibilità di rispondere a questa richiesta.

    nausea attacco di panico

    Il disturbo si presenta come una sensazione spiacevole di malessere, che viene accompagnata dal desiderio di vomitare. Spesso il quadro si compone anche di pallore e di vertigini.

    sudorazione attacco di panico

    In un attacco di panico si può soffrire anche di sudorazione, un aumento delle secrezioni emesse dal corpo, soprattutto nelle regioni in cui sono presenti le ghiandole sudoripare. La tensione emotiva è proprio una delle cause che influenza la quantità di sudore prodotta.

    nervosismo attacco di panico

    Chi prova un’intensa e improvvisa sensazione di ansia soffre anche di nervosismo, uno stato emotivo peculiare, che si caratterizza per un’ipersensibilità di risposta a certi stimoli dell’ambiente. Come risultato si ha uno stato di irritabilità, di agitazione, di tensione, di sbalzi d’umore, con crisi di pianto o risate immotivate.

    stanchezza spasmi attacco di panico

    La stanchezza con spasmi è chiamata anche spasmofilia. Si tratta di una condizione che si manifesta soprattutto nei casi di stress intenso e nelle situazioni di ansia. Include spossatezza fin dalla mattina, insonnia, tremori, crampi muscolari, mal di testa e vertigini.

    brividi attacco di panico

    I brividi si verificano per contrazioni involontarie di vari gruppi muscolari. Spesso queste contrazioni sono accompagnate da senso di freddo. Il fenomeno può insorgere per un forte spavento.

    988