Prurito intimo nell’uomo: cause e rimedi

Prurito intimo nell’uomo: cause e rimedi
da in Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Prurito intimo nell’uomo: cause e rimedi

    Il prurito intimo nell’uomo può interessare lo scroto, il pene, il glande e può essere davvero fastidioso. Il disturbo può avere cause diverse, fra le quali possiamo ricordare la tinea cruris, i pidocchi del pube, la scabbia o delle forme idiopatiche, che si manifestano anche con fenomeni di arrossamento. In ogni caso dobbiamo ricordarci che esistono dei rimedi, a cui possiamo fare ricorso. Le soluzioni variano a seconda dei casi. Ci possono essere rimedi naturali e farmacologici, i quali vanno indicati dal medico, che saprà consigliarci che cosa sia meglio in base alla causa del problema.

    Le cause

    Le cause del prurito intimo nell’uomo possono essere anche non rapportate ad un problema nello specifico. A volte, infatti, può capitare di soffrire di quello che in gergo medico viene chiamato prurito idiopatico: non esiste un motivo in particolare. Gli studi scientifici a tal proposito hanno messo in evidenza che può avere una certa influenza la radicolopatia lombosacrale. In pratica si ha un danneggiamento dei nervi, che, oltre ad una sensazione di prurito, determina anche dei dolori alla schiena e alle gambe.

    Potrebbe trattarsi anche di una malattia dermatologica, come, ad esempio, la scabbia o i pidocchi del pube. La prima malattia è determinata dagli acari e il contagio avviene molto facilmente. Nel secondo caso abbiamo a che fare con un’infezione, che può trasmettersi attraverso i rapporti sessuali o per un contatto casuale con vestiti o biancheria intima.

    Il tutto potrebbe essere rapportabile anche alla tinea cruris, un’infezione micotica che interessa l’inguine ed è tipica degli sportivi, di chi è obeso o di chi usa indumenti stretti. Di solito è concentrata nella parte sinistra dell’inguine e vicino alla coscia. Si tratta di un’infezione piuttosto contagiosa.

    In questi casi possiamo vedere una chiazza rotonda, che consiste in un eritema, con centro più chiaro e margini definiti. Può essere anche desquamante e può presentare delle vescicole.

    I rimedi

    I rimedi per il prurito intimo nell’uomo variano in base alla patologia che ne sta alla base. Nel caso siamo in presenza di infezioni, il medico di fiducia può consigliare degli antibiotici, se il disturbo è causato dai batteri. Tuttavia teniamo in considerazione che sono disponibili in commercio anche molti antifungini. Fra questi, possono essere ricordati il miconazolo, il clotrimazolo e il tolnaftate. Questi medicinali possono essere anche applicati topicamente e si trovano anche sotto forma di polveri.

    E’ importante, comunque, indossare biancheria intima non stretta e preferibilmente di cotone, per evitare reazioni allergiche. Fra i rimedi naturali e della nonna, possono essere tenuti in considerazione gli impacchi a base di camomilla e l’aceto bianco mescolato all’acqua, per lavare le zone intime.

    533

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiWorkout Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 17:59
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI