Mal di testa: gli 8 alimenti che peggiorano la situazione

Mal di testa: gli 8 alimenti che peggiorano la situazione
da in Alimentazione, Disturbi, Evergreen salute, Workout
Ultimo aggiornamento: Giovedì 22/12/2016 07:58

    mal di testa alimenti

    Mal di testa: quali sono gli alimenti che peggiorano la situazione? Vari studi dimostrano una correlazione fra l’alimentazione e il peggioramento dei sintomi dolorosi legati all’emicrania. Stare attenti a cosa mangiamo, quindi, diventa estremamente importante, per non mettere a rischio il nostro benessere. Alcuni cibi, per le sostanze che contengono, influiscono direttamente nel rendere più acuti i sintomi del mal di testa. Stiamo attenti a cosa portiamo in tavola. Ecco i cibi che dovresti evitare.

    cioccolato mal di testa

    Chi non resiste ad un pezzo di cioccolato? Il cioccolato, secondo le ricerche scientifiche, peggiorerebbe i sintomi del mal di testa per la combinazione di alcune sostanze contenute in esso. In particolare agirebbero soprattutto la tiramina e la feniletilamina, che è un neurotrasmettitore che può avere effetti stimolanti.

    formaggio mal di testa

    In particolare i formaggi stagionati contengono la tiramina. Questa è alla base della stimolazione della produzione di adrenalina, dopamina e noradrenalina. Questi neurotrasmettitori sono in grado di aumentare la pressione arteriosa e quindi possono provocare l’insorgenza del mal di testa.

    agrumi mal di testa

    Molti nutrizionisti consigliano di fare il pieno di agrumi, per aumentare le riserve a disposizione di vitamina C, molto importante per rafforzare le difese immunitarie. Tuttavia non bisognerebbe esagerare, se si ha la tendenza a soffrire di emicrania. Se mangiamo agrumi in quantità eccessive, possiamo incorrere nel mal di testa, in vertigini e in vampate di calore.

    vino mal di testa

    Bisognerebbe fare attenzione anche al vino, in particolare a quello trattato con l’aggiunta di anidride solforosa. Questa sostanza consente al vino di conservarsi meglio nel corso del tempo. I solfiti, però, se immessi in maniera elevata, concorrono a sviluppare il mal di testa. In particolare il problema si presenterebbe con i vini bianchi, in cui si usano maggiormente gli additivi, perché questi vini sono privi del tannino.

    patatine mal di testa

    Le patatine fritte e i cibi fritti in generale possono causare dolore alla testa. Sono molto stuzzicanti e difficilmente si riesce a resistere, però gli esperti consigliano di non esagerare, per non far diventare il mal di testa un disturbo difficilmente trattabile.

    salumi mal di testa

    Il problema dei salumi consisterebbe soprattutto nell’uso sconsiderato che spesso si fa dei nitriti e dei nitrati, sostanze con le quali gli insaccati vengono trattati. Questi additivi svolgono un’azione antimicrobica e antisettica, ma possono stare alla base del mal di testa particolarmente insistente.

    dado mal di testa

    Nei dadi da brodo o nelle zuppe pronte spesso è presente il glutammato monosodico. Questa sostanza può essere rintracciata anche in molte preparazioni tipiche della cucina orientale e, più in particolare, cinese. Viene aggiunto infatti spesso alle alghe e può peggiorare il mal di testa. C’è anche chi parla di “sindrome da ristorante cinese”.

    sale mal di testa

    Alcune ricerche mettono in evidenza una correlazione fra l’elevata assunzione di sodio e l’insorgenza del mal di testa. La ricerca non è riuscita ancora a spiegare in che cosa consista precisamente il nesso. Meglio, però, non esagerare con il sale nei cibi che prepariamo.

    913

    PIÙ POPOLARI