Insonnia: tecniche di rilassamento per combatterla

Insonnia: tecniche di rilassamento per combatterla
da in Benessere, Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Insonnia: tecniche di rilassamento per combatterla

    Dormire è una necessità che spesso viene rovinata dall’insonnia: ci si rigira ore e ore nel letto ma tra pensieri negativi della giornata e la rabbia per le ore che passano, spesso, ci si innervosisce e questo fa perdere ancor di più la possibilità di dormire serenamente.

    La necessità di dormire è soggettiva ma in media 7 ore di sonno quelle indicate per un buon riposo: quando lo stress e l’ansia condizionano il normale funzionamento del corpo, un utile aiuto può arrivare dalle tecniche di rilassamento.


    - Tecniche di rilassamento:

    Le tecniche di rilassamento possono essere di grande aiuto per contrastare lo stress che spesso provoca insonnia.

    - Benefici: diminuzione del battito cardiaco, riduzione della tensione muscolare, maggiore afflusso di sangue nell’organismo, minore fatica e più energia, miglioramento della qualità del sonno e maggiore capacità di concentrazione..


    1- Rilassamento progressivo

    In questo esercizio bisogna esercitare singole parti del corpo. Ci si concentra su una determinata parte del corpo e si cerca di rilassare quel determinato punto.

    - Procedura:

    - Stendersi su un letto in posizione supina, chiudendo gli occhi.
    - Sentirsi i piedi, iniziando dalle dita dei piedi e proseguire fino alle caviglie.
    - Sentirsi le ginocchia.
    - Sentirsi la parte superiore delle cosce.
    - Sentirsi le natiche.
    - Sentirsi l’addome e il petto, respirando a fondo.
    - Sentirsi le mani.
    - Sentirsi la parte superiore delle braccia.
    - Sentirsi i gomiti.
    - Sentirsi il collo.
    - Sentirsi la testa.
    - Sentirsi la bocca e la mascella.
    - Sentirsi gli occhi e in particolare le palpebre, che si chiudono.
    - Sentirsi il viso e le labbra.
    - Se si notano che vi sono ancora zone tese, si torni su quelle zone.


    2- Respirare a fondo

    Respirare a fondo aiuta a rilassare il nostro corpo e ad armonizzare tutte le funzioni del nostro organismo.

    Per questo la respirazione è alla base di discipline come arti marziali e yoga.

    - Procedura:

    - Stendersi in posizione supina. Rilassare quindi lentamente il fisico, magari pensando di essere in qualche luogo lontano.
    - Iniziare a inspirare lentamente e profondamente (per 6 – 10 secondi), sentendo il petto gonfiarsi gradualmente.
    - Trattenere il fiato per uno o due secondi e quindi espirare lentamente. Si ripete poi il ciclo: senza avere fretta.


    3- Riposo mentale

    L’obiettivo di questa tecnica è immaginarsi in un luogo tranquillo: questo può portare un piacevole senso di benessere che aiuta a contrastare stress e rabbia che spesso ci impediscono di riposare bene.

    - Procedura:

    - Stendersi in posizione supina, chiudendo gli occhi.
    - Immaginarsi in un luogo tranquillo e piacevole cercando di portarsi mentalmente in quella realtà: se siete ad esempio su una spiaggia guardate il mare, cercate di sentire nella vostra mente l’odore del mare e il suono delle onde.


    4- Il training autogeno

    II training autogeno è una tecnica autoipnotica elaborata per ottenere uno stato di rilassamento generale

    - Procedura:

    - Pesantezza: usando l’immaginazione, si deve cercare di ottenere la sensazione di appesantimento e poi di rilassamento degli arti (cominciando dal braccio destro e continuando poi con tutto il resto del corpo).

    - Calore: ci si deve concentrare sulla sensazione di calore nelle varie parti del corpo per cercare di innalzare la temperatura corporea.

    - Controllo del ritmo cardiaco e della respirazione: l’esercizio ha come obiettivo quello di controllare la frequenza delle pulsazioni e della respirazione.

    - Freschezza della mente: “La mia mente è fresca”. Bisogna ripeterselo. A questo punto il corpo dovrebbe essere rilassato e pronto a dormire.


    5 – Consigli finali:

    - Svolgere attività quali yoga, tai-chi chuan e meditazione aiutano a contrastare lo stress e a capire come effettuare certi esercizi che abbiamo elencato.

    - Avere un piccolo “angolo relax” all’interno della propria stanza da letto o in un altro ambiente domestico può essere un valido aiuto dove cercare di ritrovare il proprio benessere interiore: “arredatelo” con un cuscino colorato, delle candele e qualsiasi oggetto che via un senso di quiete.

    Piccoli consigli per imparare a meditare e rilassarsi: il miglior rimedio per dormire è essere tranquilli. Siete pronti ad allontanare la rabbia dal vostro corpo?

    Foto da nicolapetrara

    752

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDisturbiWorkout Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/07/2015 16:02
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI