Influenza intestinale, come riprendersi dopo la malattia

Cosa fare in caso di influenza intestinale? Come riprendersi dopo la malattia, curando l’alimentazione e con altri consigli utili contro la debolezza dell’organismo.

da , il

    influenza intestinale come riprendersi

    L’influenza intestinale è davvero fastidiosa: come riprendersi dopo la malattia? Generalmente la patologia si caratterizza come un’infiammazione dello stomaco e dell’intestino, che è determinata da virus. I sintomi più evidenti sono rappresentati dal vomito e dalla diarrea. La maggior parte delle persone colpite dall’influenza intestinale recupera piuttosto facilmente senza incorrere in complicazioni, a meno che la malattia non causi gravi problemi di disidratazione. Alcuni consigli non solo possono favorire la guarigione, ma sono utili per riprendersi soprattutto dal senso di debolezza che questo problema può determinare.

    Foto di asierromero

    1. Cura l’alimentazione

    alimentazione influenza intestinale

    E’ bene evitare i grassi e gli zuccheri, mentre si dovrebbe considerare l’idea di consumare frutta e verdura, ma solo sotto forma di spremute e di passati di verdure, che determinano un apporto di fibre ridotto e non creano irritazioni all’intestino. Un suggerimento da tenere in considerazione è quello di consumare fermenti lattici, che aiutano a ripopolare la flora batterica intestinale.

    Foto di onlyyouqj

    2. Rimani idratato

    idratato influenza intestinale

    E’ fondamentale cercare di bere acqua a sufficienza, per fare in modo che l’organismo rimanga ben idratato. Con la diarrea e con il vomito di solito si perdono molti liquidi e questo può essere pericoloso per la salute. Altre ottime bevande sono i succhi di frutta diluiti, il brodo e le tisane. Non si dovrebbero bere, invece, le bevande zuccherate, per non far peggiorare la diarrea, quelle gassate, la caffeina e l’alcol.

    Foto di evening_tao

    3. Riposa

    riposa influenza intestinale

    E’ importante dare all’organismo il tempo di riprendersi al meglio. Proprio per questo bisognerebbe concedersi alcuni giorni di riposo. Generalmente bastano dai 3 ai 5 giorni di tregua, evitando qualsiasi situazione stressante o impegni che possono affaticare sia fisicamente che psicologicamente.

    Foto di katemangostar

    4. Evita l’eccesso di farmaci

    farmaci influenza intestinale

    In caso di influenza intestinale è controindicato assumere molti farmaci. Possono essere utili alcuni integratori, ma non si deve andare al di là di essi. In tutti i tipi di influenze virali è completamente inutile assumere antibiotici.

    Foto di mrsiraphol

    5. Fai attenzione all’igiene

    igiene influenza intestinale

    I virus che colpiscono lo stomaco e l’intestino sono resistenti e possono colpire anche più di una volta. Per questo motivo devi curare con attenzione la tua igiene personale e quella dell’ambiente in cui vivi, per evitare ricadute.

    Foto di montypeter

    6. Metti un asciugamano caldo sullo stomaco

    asciugamano influenza intestinale

    Un asciugamano caldo posizionato sullo stomaco può essere un rimedio utile per alleviare i crampi addominali. Se ne ricava una sensazione generale di rilassamento, che consente anche al sistema immunitario di rafforzarsi e di lavorare in maniera più efficace contro il virus.

    Foto di freestockcenter