Il modo di camminare influenza l’umore e la possibilità di essere aggrediti

Il modo di camminare influenza l’umore e la possibilità di essere aggrediti
da in News di salute, Workout
    Il modo di camminare influenza l’umore e la possibilità di essere aggrediti

    Il modo di camminare può condizionare l’umore e perfino la possibilità di essere aggrediti. Se camminassimo con l’atteggiamento tipico di chi è felice potremmo influenzare l’umore in positivo. A dimostrare tutto questo è stato uno studio condotto dai ricercatori del Canadian Institute for Advanced Research e della Queen’s University di Kingston. Alcuni volontari sono stati invitati a camminare secondo un’atteggiamento depresso o felice. I risultati hanno dimostrato che l’andatura e la postura di una persona possono influenzare l’umore.

    Fino a questo momento si era dimostrato l’esatto opposto, che il nostro umore sia capace di influenzare il modo in cui camminiamo. I ricercatori hanno voluto dimostrare se sia vero anche il contrario. Sono arrivati proprio a questa conferma misurando l’andatura e la postura delle persone coinvolte nell’esperimento.

    In una seconda fase dello studio i volontari venivano invitati anche a scrivere quante più parole positive o negative ricordassero da un elenco che era stato fatto loro ascoltare in precedenza. Si è visto che coloro che avevano camminato con un atteggiamento triste ricordavano molte più parole negative.

    Attraverso altri esperimenti condotti nel tempo è stato verificato anche che le persone più facilmente soggette ad un’aggressione avrebbero un complesso di movimenti più disordinato rispetto agli altri.

    Un incedere sicuro, con movimenti sincroni, scoraggerebbe un potenziale aggressore.

    Il modo di camminare rivela la personalità

    Il nostro carattere è rivelato anche dal nostro modo di camminare. Alcuni individui appaiono disattenti e scomposti nell’andatura. Sono i tipi che identificheremmo facilmente con l’espressione “con la testa fra le nuvole”, persone che sono anche fantasiose e distratte. A chi si sente osservato, al pari di chi ha la testa fra le nuvole, può capitare di non fare molta attenzione e di inciampare.

    Un altro tipo di personalità che è perfettamente riconoscibile dal suo modo di camminare è il prepotente, permaloso e pignolo, che sembra essere sempre in corsa contro il tempo, con passi ampi e veloci.

    Chi è schivo, timido e insicuro si muove in modo frettoloso. Gli individui inibiti si mostrano rigidi nel passo e spesso tengono la testa incassata fra le spalle. Anche chi è triste ha uno stile caratteristico nel camminare: il suo passo è lento e oscilla poco le braccia mentre si muove. Chi è felice ha un passo spedito e piega molto i gomiti in maniera armoniosa.

    441

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News di saluteWorkout
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI