NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Eliminare il grasso sui fianchi

Eliminare il grasso sui fianchi

Come eliminare i fianchi larghi in breve tempo attraverso un regime alimentare preciso e degli esercizi fisici dedicati adatti allo scopo. Tutti gli accorgimenti e i consigli degli esperti utili a un uomo per eliminare grasso da fianchi e cosce ed essere in perfetta forma

da in Alimentazione, Allenamento, Consigli Salute e Fitness, Dieta, Esercizi, How to salute, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Eliminare il grasso sui fianchi

    Come eliminare il grasso sui fianchi? Anche un uomo può avere dei problemi di tenuta atletica, con l’adipe che prende il sopravvento soprattutto dopo una certa età, quando il muscolo si rilassa troppo causa vita sedentaria. E allora come eliminare i fianchi larghi, così antiestetici? Saranno pure maniglie dell’amore, ma che poi alle donne piacciano così tanto è più una leggenda popolare che autentica verità: e allora seguiamo i consigli e i suggerimenti degli esperti per eliminare grasso da fianchi e cosce attraverso una dieta corretta dal punto di vista dell’assunzione di calorie, e degli allenamenti fisici che possono aiutare a buttare giù la ciccia in quei punti, sebbene non esistano specifici esercizi per eliminare i fianchi larghi.

    Per dimagrire ed eliminare il grasso sui fianchi in eccesso è necessario ridurre l’apporto calorico complessivo: secondo gli esperti gli uomini dovrebbero assumere circa 500 calorie in meno al giorno rispetto al loro fabbisogno energetico, in modo da arrivare a un dimagrimento settimanale pari a un range compreso tra 500 g e 1 kg: vediamo nello specifico la dieta per eliminare i fianchi.

    Per eliminare il grasso sui fianchi è necessario limitare l’assunzione di cibi lavorati e quelli fritti che contengono molte calorie a causa zuccheri aggiunti, grassi dannosi per l’organismo, additivi e conservanti. Insaccati, cibo da fast food, piatti surgelati, bevande zuccherate, cibi fritti in generale e dolci sono da limitare al massimo per buttare giù peso.

    Molti studi scientifici hanno dimostrato che gli uomini che assumono elevate quantità di carboidrati presentano maggiori depositi maggiori di grasso, pertanto come dimagrire i fianchi in una settimana se non si cambia drasticamente dieta? Via i carboidrati contenuti in cereali, latticini, legumi, verdure con amido e frutta sostituendo con frutti poveri di zucchero come le bacche, e le verdure prive di amido. Significa limitare il consumo di carote, patate, piselli e mais, sostituire i cereali normali con quelli integrali, e misurare l’equivalente apporto calorico di frutta e verdura in questo modo: 1 porzione di verdure, 2 di insalata o mezza porzione di frutta.

    Sostituire carni grasse con carni magre perché le proteine derivanti da questo tipo di carne sono ottime per ridurre le maniglie dell’amore, restando inalterato l’apporto calorico necessario per eseguire l’attività fisica. Pollo, pesce, tacchino e tagli magri di carne rossa sono l’ideale nella dieta per eliminare i fianchi al posto di carni lavorate come salsicce e insaccati vari. Si consiglia anche di assumere maggiormente salmone, tonno, frutta secca e burro d’arachidi, cibi ricchi di proteine e grassi sani.

    L’ultimo consiglio dal punto di vista dell’alimentazione per eliminare grasso sui fianchi è bere molta acqua, dagli 8 ai 13 bicchieri d’acqua al giorno, anche di più in caso di intensa attività fisica, per favorire il dimagrimento. Inoltre bevendo un bicchiere prima di ogni pasto si riesce a provare meno appetito, dunque aiuta a mangiare meno e a rispettare la dieta.

    Ovviamente l’attività fisica è fondamentale in un percorso di dimagrimento, per cui gli esercizi per eliminare i fianchi larghi, benché non esistano allenamenti specifici per le maniglie dell’amore, consentono di raggiungere l’obiettivo prefissato a partire da un corretto allenamento aerobico, che migliora l’attività cardiovascolare liberando i punti sensibili dai depositi di grasso. Oltre ad attività a media intensità, come corsa, nuoto, corsi di aerobica e ciclismo, si possono provare i seguenti esercizi:

    I crunches sono esercizi per fianchi e girovita che aiutano a tonificare la muscolatura: bisogna sdraiarsi sulla schiena con le ginocchia piegate mettendo una mano sopra l’altra dietro il collo, con i gomiti larghi. L’esercizio consiste nel sollevare l’addome a pochi centimetri da terra, finché non si avverte uno sforzo nei muscoli addominali in profondità, poi ci si deve alzare di un altro paio di centimetri per staccare anche la parte superiore della schiena da terra, e infine ritornare lentamente alla posizione di partenza. Svolgere questo esercizio in 3 serie di 10-100 ripetizioni.

    I crunches invertiti servono per lavorare sugli addominali bassi: bisogna sollevare le gambe in aria in modo che siano dritte sopra i fianchi, piegando leggermente le ginocchia, successivamente si contraggono i muscoli addominali profondi verso l’interno muovendo le gambe verso i gomiti, e infine ritornare lentamente alla posizione di partenza. Svolgere questo esercizio in 2 o 3 serie da 10 ripetizioni.

    I plank possono risultare utili esercizi per eliminare i fianchi larghi: bisogna abbassarsi proni mettendo i gomiti a 90 gradi impugnando entrambe le mani. Successivamente si distende una gamba dietro contraendo gli addominali, poi si allunga la seconda gamba posizionando il corpo in modo da formare una linea dritta. Tenere la posizione per almeno 30 secondi e fino a 2 minuti respirando con un ritmo costante. Ripetere lo stesso esercizio appoggiato sulle mani invece che sui gomiti, facendo in modo che le braccia siano direttamente sotto le spalle quando si assume la posizione.

    Questa variante è utile per lavorare sugli obliqui: ci si sdraia su un fianco mettendo il gomito direttamente sotto le spalle. Allungare i piedi in modo che siano dritti e poi sollevare il fianco sostenendo il peso corporeo con piede e spalla. Se questo esercizio per eliminare il grasso risulta troppo difficile, si può piegare l’altra gamba e piazzare lo stinco di fronte al ginocchio per sostenere parte del peso. Mantenere la posizione per 15-60 secondi e ripetere almeno 2 volte per ogni lato.

    Chiudiamo con gli esercizi del nuotatore che si eseguono in questo modo: sdraiarsi sulla pancia con le braccia tese in avanti, alla distanza delle spalle, mettendo le punte dei piedi su un tappetino alla distanza dei fianchi. Contrarre gli addominali e sollevare braccio destro e piede sinistro nel medesimo momento per 3 secondi, poi il contrario, e ripetere il tutto 10 volte per ogni lato, per 3-6 ripetizioni.

    1143

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneAllenamentoConsigli Salute e FitnessDietaEserciziHow to saluteWorkout
    PIÙ POPOLARI