Speciale Natale

Dolore tallone: possibili cause e rimedi [VIDEO]

Dolore tallone: possibili cause e rimedi [VIDEO]
da in Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Dolore tallone: possibili cause e rimedi [VIDEO]

    Il dolore al tallone deriva, in generale, da un’anomalia nella postura che causa uno stress eccessivo sia sull’osso che sui tessuti che circondano questa parte del corpo. Quello che cambia è di solito il motivo che sta alla base del problema, che può avere cause differenti. Il dolore al tallone, destro o sinistro, interno o esterno, laterale o posteriore, può essere determinato da alcune patologie, come la spina calcaneare, la fascite plantare, l’artrite reumatoide e molte altre. Teniamo presente, comunque, che esistono moltissimi rimedi, sia in termini di prevenzione che per ciò che riguarda la cura. Vediamo di saperne di più.

    Le cause

    Le cause del dolore al tallone sono varie. Sono, infatti, molte le patologie che possono provocare questa sensazione dolorosa. Una delle ragioni più comuni può essere rintracciata nella spina calcaneare. Si tratta di un’escrescenza, che si sviluppa nella parte inferiore dell’osso. La malattia è chiamata anche sindrome dello sperone calcaneare; è in grado di causare tensione muscolare e di rendere dolenti i legamenti del piede. Gli speroni si formano a causa anche di uno squilibrio biomeccanico o per un eccessivo peso corporeo.

    A volte si può incorrere anche nella fascite plantare, un’infiammazione che è piuttosto diffusa tra chi pratica la corsa e il salto. Il sollievo è solo transitorio, perché il dolore tende a ripresentarsi di tanto in tanto. Altre malattie che stanno alla base del dolore sono: la sindrome di Haglund (ingrossamento dell’osso alla base del calcagno) e l’artrite reumatoide. Certe volte alla base di tutto il problema ci sono una contusione o l’infiammazione del tendine di Achille.

    I rimedi

    I rimedi per il dolore al tallone sono delle strategie pratiche, che bisognerebbe adottare quotidianamente. Se si è rimasti a lungo inattivi, si dovrebbe chiedere consiglio al proprio medico, prima di ricominciare l’allenamento. In ogni caso quest’ultimo deve essere iniziato con calma, senza percorrere distanze lunghe e non andando troppo veloce.

    E’ bene cercare di non camminare su superfici irregolari e nemmeno a piedi nudi su piani duri. E’ essenziale usare delle scarpe di qualità e cambiarle regolarmente. Inoltre, se ci si accorge che il tallone fa male, è opportuno fermarsi, per non sforzarlo ulteriormente. Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta all’esercizio fisico: da questo punto di vista è importante fare esercizi di stretching per i piedi.

    La terapia per il dolore al tallone si basa di solito sull’assunzione di un antinfiammatorio, su un apposito esercizio fisico da condurre nel tempo e sull’uso di scarpe adatte, plantari, dispositivi ortopedici o, eventualmente, anche bendaggi.

    512

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI