Dolore alla pianta del piede: possibili cause e rimedi

Dolore alla pianta del piede: possibili cause e rimedi
da in Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Dolore alla pianta del piede: possibili cause e rimedi

    Dolore alla pianta del piede: quali le possibili cause e i rimedi? Sia che si tratti di una sensazione dolorosa alla parte anteriore, al piede sinistro o destro, esterno, al tallone o alle dita, a volte il tutto può essere caratterizzato da un dolore forte, che può rivelarsi davvero fastidioso. Le cause possono essere varie, perché sono molte le patologie che possono stare alla base del problema. Naturalmente i rimedi variano in base al motivo per cui si prova il dolore. A volte può essere utile la fisioterapia, mentre altre volte l’unica soluzione possibile è la chirurgia.

    Le cause

    Le cause del dolore alla pianta del piede possono essere diverse. Per esempio si può trattare di una fascite plantare. In questo caso il dolore è concentrato soprattutto sotto la zona del calcagno. Si tratta di un’infiammazione che riguarda la fascia plantare e, in particolare, la parte interessata è quella del legamento arcuato, un tessuto che dal calcagno arriva fino alle ossa del metatarso. A volte il dolore alla pianta del piede è determinato dall’alluce valgo, quando il primo dito si appoggia sulle altre dita e le spinge in direzione laterale. Tutto ciò porta le ossa ad andare fuori posto.

    Alla base del disturbo, a volte ci può essere un’infiammazione dell’avampiede, che è conosciuta con il nome di neuroma di Morton. Soprattutto ci si accorge di questa patologia, quando si prova la sensazione di un sassolino sotto la pianta del piede. E’ difficile da diagnosticare, ma è progressiva e con il tempo può portare anche alla riduzione della sensibilità di qualche dito. Altre volte ancora la causa di tutto può essere rappresentata da uno stress o da un sovraccarico che si determina nell’appoggio del piede.

    In certi momenti un dolore più acuto si può provare, dopo che si è trascorso molto tempo seduti o al mattino, quando ci si sveglia.

    I rimedi

    I rimedi per il dolore alla pianta del piede variano in base alle cause del problema. Innanzi tutto, per evitare stress o sovraccarichi, sarebbe meglio disporre tutte quelle condizioni in grado di permettere il benessere del piede. A questo proposito, ad esempio, è opportuno evitare i tacchi troppo alti e, se il disturbo dovesse essere continuo, meglio, almeno per un certo periodo di tempo, sospendere alcune attività sportive, come la corsa. Tempestivamente occorre rivolgersi ad un medico, perché è il solo che, attraverso una diagnosi precisa, può individuare quale sia la causa che sta dietro al dolore e, quindi, cercare di risolvere il problema.

    Ad esempio, per risolvere la fascite plantare, si deve evitare di camminare troppo, di stare a lungo in piedi, si devono usare delle calzature adeguate e si può fare ricorso a dei cuscinetti per il tallone o a dei plantari appositi. A volte il medico può prescrivere anche degli antidolorifici e degli antinfiammatori. Questi farmaci possono essere usati anche per trattare il neuroma di Morton, ma, se il problema è più grave, si deve ricorrere all’intervento chirurgico, che può consistere anche nell’asportazione del nervo interessato. Altre volte può essere utile la fisioterapia: attraverso l’aiuto di un esperto, si riescono a distendere i tendini, i legamenti e i muscoli, per fare in modo che essi arrivino ad una posizione corretta o rafforzata.

    636

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiWorkout Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 17:59
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI