Speciale Natale

Digiuno, perché fa bene applicarlo alla propria alimentazione

Digiuno, perché fa bene applicarlo alla propria alimentazione
da in Alimentazione, Dieta, Workout
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19/10/2016 11:13

    digiuno perche fa bene

    Digiuno: perché fa bene applicarlo alla propria alimentazione? Alcuni esperti, come il Dottor Valter Longo noto per la dieta mima digiuno, sostengono che possa essere considerato una nuova strategia per ritrovare alcuni benefici per il nostro l’organismo. Naturalmente non si deve esagerare, perché il digiuno prolungato può essere anche pericoloso, in quanto si priva il corpo a lungo di quei nutrienti necessari per funzionare al meglio. Se interpretiamo il digiuno nel senso di mangiare poco e bilanciando l’ingresso dei vari nutrienti, potremo allora riscontrare alcuni vantaggi per la salute. Scopriamo quali sono.

    neuroni digiuno

    Alcuni studi condotti in laboratorio hanno dimostrato che digiunare per circa 16 ore comporta non soltanto un minore rischio di insorgenza di molte malattie, ma un vantaggio a livello di formazione di nuovi neuroni nel cervello. A base di questo beneficio anche la dieta mima digiuno dottor Valter Longo: il regime alimentare si basa su un sistema di riduzione delle calorie per un periodo limitato. La considerazione comune si basa sulla regolamentazione dello stile di vita.

    infiammazioni digiuno

    Attraverso un digiuno limitato nel tempo, il nostro corpo sarebbe capace di rigenerarsi, riducendo le infiammazioni e rafforzando il sistema immunitario. Ne risulterebbe un corpo più capace di rispondere adeguatamente agli stimoli esterni, anche nel caso di possibili attacchi da parte di agenti patogeni.

    tumori digiuno

    Il Dott. Valter Longo, professore di biogerontologia e direttore dell’Istituto sulla longevità dell’University of Southern California, sostiene che una riduzione dell’apporto calorico per circa 5 giorni da ripetere ogni 3 o 6 mesi possa essere determinante per limitare l’invecchiamento e molte patologie gravi ad esso connesse, come, per esempio, anche lo sviluppo dei tumori.

    tessuti digiuno

    La ricerca scientifica sta ancora verificando molte ipotesi riguardo i benefici comportati dal digiuno. Una delle teorie più innovative è rappresentata dai sistemi che il nostro organismo mette in atto per proteggere i tessuti, proprio in mancanza di alcuni nutrienti. Secondo la scienza, digiunare per un periodo limitato farebbe bene anche a chi soffre di diabete.

    cuore digiuno

    Una delle fondamentali scoperte a cui è giunto il Dott. Valter Longo, che ha creato un vero e proprio schema della dieta mima digiuno, è costituita dal seguente principio: ridurre le calorie per circa 5 giorni ogni 3 o 6 mesi farebbe bene anche perché consentirebbe di sviluppare molte malattie in meno, anche quelle che spesso, in concomitanza con l’invecchiamento cellulare, possono dare problemi al cuore e all’apparato cardiovascolare in generale.

    713

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI