Dieta per gli addominali: 10 consigli utili [VIDEO]

Mercoledì 16/11/2011 da Gabriele Borrello in Dieta, Workout
    Esercizi per dimagrire: pancia piatta e addominali tonici

    Gli esercizi per dimagrire risultano efficaci, se ci permettono allo stesso tempo di avere una pancia piatta e degli addominali tonici. Si deve trattare, quindi, di rinforzare i muscoli addominali e di ridefinire il ventre. Si può iniziare con una semplice passeggiata oppure con una corsa, per poi mettere a punto un programma più complesso. Un esercizio molto efficace è quello da eseguire con la palla medica. Dovete distendervi a terra e appoggiare le gambe sulla palla o, in alternativa, su una sedia. Le mani vanno tenute dietro la testa con i gomiti aperti e si deve alzare la parte superiore del corpo, senza piegare il collo e contraendo gli addominali. L'esercizio va ripetuto per 30 volte di seguito.

    Gli addominali sono l’obiettivo di quasi tutti gli uomini che si mettono in testa di migliorare il proprio fisico: purtroppo dire addio alle maniglie dell’amore è spesso un’impresa più dura di quello che si pensa.

    Molti esercizi e molti attrezzi hanno lo scopo di dare la forma all’addome: crunch, crunch inversi, macchinari di ogni genere, aiutano a sviluppare la forma della famosa “tartaruga”, i sei mitici tasselli che tutti vorrebbero al posto della pancetta. Questi esercizi sono utili ma non non bastano: come possono uscire infatti dei tasselli in un addome pieno di accumuli adiposi? E’ indispensabile seguire delle dritte alimentari. Scopriamole.


    - Consigli alimentari:


    1- Mangiare solo meno?
    Bisogna mangiare si meno ma questo non è da solo sufficiente. Se si priva infatti l’organismo del cibo, si perdono soprattutto acqua e poi massa muscolare: questo perchè quando l’organismo è a corto di cibo comincia a bruciare le riserve di proteine.


    2- Dimagrire lentamente:
    perdere 10 kg in una settimana non serve. Appena si riprenderanno dei ritmi di vita pre-dieta si riprenderà tutto e magari con gli interessi. Meglio quindi perdere 1 kg alla settimana e cercare di essere costanti, così da abituare l’organismo al nuovo metabolismo.


    3- Spuntini essenziali:
    L’unico modo per non arrivare troppo affamati a pranzo e a cena è quello di mangiare qualcosa sia durante la mattinata che nel pomeriggio: frutta e yogurt sono gli alimenti più indicati nei giorni di riposo, pane integrale e bresaola per chi fa sport.


    4- Bere molto:
    bere molta acqua aiuta a contrastare la ritenzione idrica. L’ideale? Tre litri d’acqua al giorno. Evitate alcolici e bevanda gassate.


    5- Meno carboidrati:
    ridurre i carboidrati ad alto indice glicemico è importante poichè hanno facile tendenza a depositarsi in grasso (addio a piattoni di pasta con mille sughi quindi). Preferiti quelli a basso indice glicemico (in generale quelli integrali).


    6- Tè verde e mate:
    il tè verde e il mate argentino aiutano a innalzare il livello del metabolismo, contrastano i grassi e stimolano la diuresi. Un bel termos da portarsi in giro con queste bevande calde potrebbe essere l’idea giusta.


    7- I cibi che non devono mancare:

    - Mandorle, noci e frutta secca in genere
    - Fagioli e altri legumi
    - Spinaci e altre verdure “verdi”
    - Latte parzialmente scremato e yogurt magro
    - Farina d’avena
    - Uova
    -Tacchino e altre carni bianche – pesce
    - Cereali
    - Frutta


    8- Iniziate dalla verdura:
    un piccolo consiglio ma che può risultare molto utile. Iniziando infatti dagli alimenti particolarmente ricchi di fibre, si tenderà a mangiare poi meno durante il proseguo del pasto.


    9- Lo sport è importante:
    l’esercizio fisico stimola infatti il consumo dei grassi in generale attraverso gli ormoni rilasciati nel sangue. Cyclette, tapis roulant, aerobica o qualche sport: qualunque attività va bene. L’importante è muoversi.


    10- Menù tipo:

    -Prima colazione: una tazza di latte scremato o un tè verde e 3 fette biscottate con marmellata

    -Spuntino: g. 150 frutta fresca o uno yogurt magro

    -Pranzo: g. 100 pasta o riso e verdura fresca a piacere 1 cucchiaio di olio di oliva.

    -Spuntino: g.100 frutta e uno yogurt – panino integrale con bresaola nei giorni di allenamento

    -Cena: g. 150 carne, petto di pollo o tacchino oppure 200 g. di pesce. Verdura fresca a piacere.

    Siete adesso pronti a scolpirvi definitivamente l’addome?

    SCRITTO DA Gabriele Borrello PUBBLICATO IN DietaWorkout Mercoledì 16/11/2011