Speciale Natale

Dieta paleolitica: principi, consigli e ricette

Dieta paleolitica: principi, consigli e ricette
da in Dieta, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Dieta paleolitica: principi, consigli e ricette

    Tornare indietro di migliaia di anni e prendere spunto dai nostri antenati per rivoluzionare il nostro modo di mangiare: la dieta paleolitica, chiamata anche paleodieta o dieta delle caverne, può essere un reale modo per mangiare in maniera sana?

    I principi su cui si basa questa dieta risalgono al 1985, anno in cui un medico americano, il dottor Eaton, formulò l’idea che l’alimentazione ideale corrisponderebbe a quella dei nostri antenati dell’età della pietra. Scopriamo qualcosa in più su questo metodo alimentare.

    Partendo dal presupposto che a livello genetico e fisiologico l’uomo non ha subito grossi mutamenti dal paleolitico ad ora, il dottor Eaton arrivò a dire che l’alimentazione di quel periodo sarebbe in teoria perfetta per noi. Una alimentazione corretta dovrebbe quindi basarsi su prodotti di “selvaggina” di ogni tipo, specialmente midollo, cervella, frattaglie, pesce, crostacei, rettili, uova, bacche, frutti, vegetali appena spuntati, radici, bulbi, noci, semi e così via: addio invece ai legumi, ai cereali, che secondo l’ideatore di questa dieta aprono la strada alle malattie cardiovascolari, accelerando il processo di invecchiamento, ai cibi conservati, ai surgelati e ai latticini. Ridotto a zero, infine, l’uso di zucchero e sale: insomma, un vero e proprio stravolgimento delle abitudini alimentari classiche.


    - Percentuali nutrizionali:

    Per le percentuali di macronutrienti viene fornito un range: le proteine rappresentano dal 20% al 35% delle calorie, i grassi dal 30% al 60% e i carboidrati dal 20% al 35% delle calorie. Queste percentuali vanno riviste sostanzialmente per gli sportivi a seconda dei casi ed a seconda dello sport praticato: in questo caso possono essere aggiunte patate (alcalinizzanti) e, saltuariamente, cereali meglio se senza glutine (ad esempio il riso basmati), e il miele.


    - Programma settimanale:

    Lunedì

    Colazione: 2-4 uova in camicia, un frutto o frutti di bosco, mandorle;

    Pranzo: insalata di pollo;

    Spuntino: 60 g di pollo, qualche fetta di avocado, una mela;

    Cena: fagioli tostati, salmone alla griglia, insalata.

    Martedì

    Colazione: salmone affumicato (o quello che avanza del giorno prima), noci, breaola;

    Pranzo: pomodori, insalata, cipolle o latro condimento, 1-2 hamburger, mandorle, un’arancia

    Spuntino: roast-beef, bresaola, oppure arrosto di tacchino a fette, noci di macadamia;

    Cena: broccoli al vapore, insalata, pollo allo spiedo.

    Mercoledì

    Colazione: pollo condito con la salsa, mezzo avocado;

    Pranzo: insalata con cavolo e tonno;

    Spuntino: lo stesso;

    Cena: insalata di zucchine, stufato di maiale, prezzemolo e cavolfiore.

    Giovedì

    Colazione: qualche fetta di prosciutto, 2-3 uova strapazzate, un frutto;

    Pranzo: avanzi di stufato di maiale;

    Spuntino: mandorle, due uova sode;

    Cena: verdure condite con aceto balsamico, bocconcino di manzo saltati.

    Venerdì

    Colazione: bresaola o prosciutto, roast-beef, fette di cocco fresco;

    Pranzo: 300 g di gamberi conditi con passata di pomodoro, olio e succo di limone;

    Spuntino: 60 g di pollo, una mela;

    Cena: tacchino o pollo agli aromi, insalata.

    Sabato

    Colazione: petto di pollo alla griglia, una mela al forno;

    Pranzo: 200 g di broccoli al vapore, 150 g di arrosto di tacchino condito con olio di oliva;

    Spuntino: carote piccole, mandorle, 60-80 g di tacchino;

    Cena: lombata di maiale, verdura all’indiana, insalata condita con olio.

    Domenica

    Colazione: omelette con cannella e patate;

    Pranzo: 200 g di broccoli al vapore, hamburger di agnello o tacchino, lattuga, pomodori, fragole;

    Spuntino: tacchino, avocado;

    Cena: asparagi al forno, pesce di mare, frutti di bosco conditi con aceto balsamico.


    - Punti di forza:

    - Vengono introdotte elevate quantità di vitamine e cofattori vitaminici, minerali e antiossidanti, contenuti nella frutta, nella verdura e nelle carni.

    - Si assimilano grandi quantità di omega-3 ed omega-6 senza ricorrere all’uso di integratori.

    - L’esclusione di cereali e latticini apporta benefici in quanto produce nel corpo un ambiente alcalino, con effetti protettivi per le ossa e la salute in genere.

    - Lo stile di vita dei giorni nostri ha innalzato le patologie cardiovascolari, i tumori, l’artrite, il diabete e l’obesità. Questa dieta può aiutare a risolvere problemi di gastrite e colite, e può contribuire a limitare il diabete dato il basso uso di alimenti ad alto indice glicemico.


    - Punti deboli:

    - Si tratta di un regime alimentare difficile da portare avanti nel tempo. Il problema è quello tipico delle diete iperproteiche: appena si torna a mangiare “normali” si riprende tutto o quasi.

    - Bisogna stare attenti alla possibile carenza di vitamina B.

    - Secondo l’American Dietetic Association “La dieta ha molti aspetti interessanti, ma alcuni limiti la rendono una di quelle diete che le persone iniziano ma non riescono a mantenere e rispettare nel tempo, per una serie di ragioni, fra cui la mancanza di varietà degli alimenti, il costo, e le potenziali inadeguatezze nutrizionali dovute all’eliminazione di alcuni gruppi di alimenti”


    - Conclusione:

    Per disintossicarsi dai disturbi legati alla modernità e alla sedentarietà questa dieta può risultare utile: sembra però corretto il cercare di non superare le 3 settimane con questo programma. Cercare di limitare latticini e cereali può senz’altro essere utile ma cercare di rendere più equilibrato il rapporto tra i macronutrienti è a detta degli esperti il miglior modo per portare avanti un regime alimentare corretto.

    Chiedete comunque sempre consiglio al vostro medico o a un nutrizionista prima di cimentarvi in qualsiasi tipo di dieta.

    Foto da smaku

    960

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DietaWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI