Dieta GIFT: esempi e regole fondamentali

da , il

    Dieta GIFT: esempi e regole fondamentali

    La dieta GIFT é davvero un “dono”? Partiamo dal significato dell’acronimo: GIFT sta per Gradualità, Individualità, Flessibilità e Tono ed é stata ideata dai dottori Attilio e Luca Speciani.

    Si basa essenzialmente su tre principi: attivazione del metabolismo, controllo dell’insulina e qualità degli elementi.

    Il primo passo verso il dimagrimento, consiste nell’attivare il metabolismo, ardua impresa con cui tutti, prima o poi, ci si ritrova a dover fare i conti. Attraverso quindi l’educazione al movimento e una giusta distribuzione dei pasti nell’arco della giornata, che prevede una colazione completa, un pranzo equilibrato e una cena leggera, il metabolismo inizierà a velocizzarsi nonostante la riduzione della quantità di cibo.

    Per quanto riguarda l’attività fisica, camminare, correre, nuotare, pedalare, pattinare, sci da fondo, canottaggio, step, ginnastica aerobica sono le attività da preferire che, oltre ad apportare effetti benefici psicofisici, migliorano la funzionalità insulinica, eliminano le tossine, stimolano la resistenza fisica al dolore, producono endorfine, aumentano la massa muscolare, hanno effetto antidepressivo, abbassano la pressione arteriosa e puliscono le arterie dal colesterolo “cattivo” LDL.

    Migliorando quindi la funzionalità insulinica, attraverso il movimento fisico, la scelta di cibi a basso indice glicemico, carboidrati integrali e ricchi di fibre, zuccheri non raffinati e riduzione dello stress, il peso in eccesso verrà ridotto e ci si proteggerà dall’insorgenza o dall’aggravarsi di alcune malattie come diabete, infarto, obesità e persino allergie.

    La scelta di cibi sani e non alterati dall’industria, poi, é indirizzata al consumo di cibi sani, biologici, freschi, crudi e ricchi di fibre.

    Il metodo alimentare GIFT, conta dieci regole fondamentali per ricavarne il massimo dei benefici:

    1- Sistama del mono-piatto: abbinamento tra carboidrati, proteine e fibre che prevede 1/3 di carboidrati complessi (pane, pasta, riso, patate), 1/3 di proteine (carne, pesce, uova, formaggio, affettato….) e 1/3 e anche più di fibre, cioé frutta e verdura (peperoni, pomodori, carote, insalata, cavolfiore, zucchine, asparagi, frutta varia).

    2- Controllo dell’indice glicemico: prestare la massima attenzione sull’assunzione di alimenti ad alto indice glicemico, quali zucchero, pane, pasta bianca.

    3- Distribuzione dei pasti: l’apporto calorico giornaliero va distribuito intelligentemente nell’arco della giornata, riservando il più alto a colazione, il medio a pranzo e il basso a cena.

    4- Frutta e verdura: bilogica e fresca, va consumata preferibilmente cruda illimitatamente. Buona regola è quella di iniziare sempre ogni pasto con questi alimenti.

    5- Fibre e acqua: peferire sempre alimenti integrali, sia per quanto riguarda i carboidrati che per frutta e verdura, che vanno consumate interamente, ovvero con buccia e semi (da qui l’importanza che siano di coltivazione biologica). L’acqua, sia essa pura o presente negli alimenti, riveste grande importanza nell’eliminazione delle scorie.

    6- Masticare a lungo: regola fondamentale per avere il senso di sazietà e per digerire al meglio. Imparare ad assaporare ed annusare il cibo, aiuta a mangiare meno e con maggiore soddisfazione.

    7- Riduzione o eliminazione dei cibi non sani: i cibi raffianti, cotti e lavorati industrialmente,risultano estremamente impoveriti, a scapito del senso di sazietà e della salute generale dell’organismo. Evitare inoltre alimenti contenenti conservanti, coloranti, antibiotici, ormoni, aromatizzanti, leganti, addensanti e di additivi.

    8- Attività fisica: un’attività fisica di tipo aerobico deve diventare un’abitudine giornaliera.

    9- Controllare le intolleranze: lo stato infiammatorio generale che provocano nell’organismo, ostacolano la rieducazione alimentare. La presenza di istamina ostacola l’equilibrio insulinico e di conseguenza la perdita di peso.

    10- Equilibrio psico-fisico: stress, tristezza, rabbia, possono portare ad attacchi di fame, quindi il raggiungimento di un equilibrio fisico dipende anche da un buon equilibrio psichico.

    Creata su di una solida base scientifica, inserendo richiami precisi ai più innovativi lavori nel campo della nutrizione e alle più recenti conoscenze sul metabolismo con il supporto dei più autorevoli ricercatori internazionali, da una recente analisi di Altroconsumo, la dieta GIFT risulta essere tra le migliori diete attuali.

    Ecco infine un piano settimanale di dieta GIFT:

    -Lunedì

    Colazione: 1 tazza di latte p.s. + 1 caffè + 1 yogurt + 2 fette biscottate con milele + 1 uovo sodo + 1 frutto

    Spuntino: 1 mela

    Pranzo: bresasola con rucola e grana + carote + zucchine lesse + 1 panino con prosciutto cotto + macedonia di frutta senza di zucchero

    Spuntino: 1 banana

    Cena: 1 trancio di pesce spada + insalata + 2 fette di pane integrale + mirtilli al naturale

    -Martedì

    Colazione: 1 tazza di latte p.s. + 1 caffè + 1 yogurt con cereali + 2 fette di pane con ricotta + 2 fette di prosciutto cotto + 1 pera

    Spuntino: 1 mela

    Pranzo: insalatona con radicchio,lattuga, tonno, olive, formaggio + 2 fette di pane + macedonia di frutta senza zucchero Spuntino: frullato con 1 mela,1 carota e 1 kiwi

    Cena: fusilli con pesto + mousse di mela e pera

    -Mercoledì

    Colazione: 1 tazza di tè verde + 1 yogurt con cereali + 2 fette biscottate integrali con miele + 1 kiwi

    Spuntino: spremuta con 1 pompelmo e 1 arancia

    Pranzo: panino con speck, porcini e radicchio + macedonia di frutta con yogurt

    Spuntino: 1 banana

    Cena: zuppa di legumi con crostini integrali + 1 pezzo di parmiggiano o provolone + insalata mista + 1 mela

    -Giovedì

    Colazione: 1 tazza di latte p.s. + 1 caffè + 1 yogurt con cereali + 2 fette biscottate integrali con miele + 1 uovo sodo + 1 pompelmo

    Spuntino: 2 fette di ananas

    Pranzo: tagliolini al ragù vegetale + biete lesse + macedonia di frutta senza zucchero

    Spuntino: 1 banana

    Cena: pollo arrosto + patate al forno + insalata + 2 fette di ananas

    Venerdì

    Colazione: 1 tazza di latte p.s. + 1 caffè + 1 yogurt con muesli + 2 fette di bresaola + 2 fette biscottate integrali con marmellata senza zucchero

    Spuntino: 1 kiwi

    Pranzo: pennette integrali con zucchine e gamberetti + 2 uova sode + verdure alla griglia + macedonia di frutta senza zucchero

    Spuntino: frullato con 1 mela,1 carota e 1 kiwi

    Cena: zuppa di ceci + insalata mista + 2 fette di pane integrale + 1 mela

    Sabato

    Colazione: 1 tazza di latte p.s. + 1 caffè + 1 yogurt con muesli + 1 piccolo toast con 1 fetta di prosciutto cotto e 1 fetta di fontina + 1 kiwi

    Spuntino: spremuta di 1 pompelmo e 1 arancia

    Pranzo: insalata di polpo e patate lesse con sedano e carote + spinaci lessi + 2 fette di ananas

    Spuntino: 1 banana

    Cena: trota al cartoccio + patate al forno + insalata + frutti di bosco al naturale

    Domenica

    Colazione: 1 tazza di latte p.s. + 1 caffè + 1 yogurt con cereali + 1 panino con marmellata senza zucchero +1 mela Spuntino: 1 pera

    Pranzo: lasagne con verdure + spinaci lessi + macedonia di frutta al naturale

    Spuntino: centrifugato con frutta fresca a piacere

    Cena: 1 yogurt intero con nocciole, uvetta, noci, pinoli, mandorle, 1 mela verde

    Foto da quintanaroo