Speciale Natale

Crononutrizione: come funziona e la dieta da seguire

Crononutrizione: come funziona e la dieta da seguire
da in Alimentazione, Consigli Salute e Fitness, Dieta, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Crononutrizione: come funziona e la dieta da seguire

    Crononutrizione: come funziona e qual è la dieta da seguire? Si tratta di un particolare regime alimentare basato sul seguire i ritmi metabolici dell’organismo. Tutto si basa sulla teoria, secondo la quale un determinato cibo sia in grado di produrre effetti differenti a seconda del momento in cui viene consumato. La crononutrizione è nata nel 1986 in seguito agli studi del dottor Delabos: il principio vuole tenere in considerazione ciò che si mangia, ma anche il momento della giornata in cui gli alimenti vengono consumati, seguendo le variazioni del metabolismo nel corso della giornata. Questi cambiamenti sono regolati dal ritmo circadiano, alla base di molte funzioni importanti, a partire da quella che regola il ciclo sonno-veglia.

    Per dimagrire, ma anche per ritrovare il benessere psicofisico, è importante fare funzionare al meglio il nostro corpo, seguendo, secondo la crononutrizione, i suoi ritmi, partendo dai cambiamenti metabolici e ormonali, secondo l’arco delle 24 ore. Il metabolismo è incentrato su una parte importantissima della giornata, il periodo compreso tra le 7 e le 8. Fondamentale è anche la notte, che, a differenza di quanto si possa pensare, non è inutile dal punto di vista metabolico. La mattina, quando l’attività metabolica è al massimo livello, il nostro corpo digerisce in maniera perfetta tutto ciò che mangiamo.

    Vediamo alcuni consigli sul menù da seguire. Non bisognerebbe mai saltare la colazione e, secondo gli esperti, essa andrebbe fatta entro le 8, quando alcuni ormoni, come l’insulina (deputata anche al controllo del livello degli zuccheri), raggiungono il loro livello più alto. I sostenitori della crononutrizione consigliano una colazione a base di biscotti (50 grammi), latte (100 ml) e caffè, in modo che il nostro organismo possa ricevere carboidrati, grassi e zuccheri, fondamentali per fornire energia.

    A pranzo, tra le 12 e le 13, nel nostro organismo cominciano a diventare più numerosi gli ormoni tiroidei. La loro funzione è quella di accelerare il metabolismo e di impedire ai grassi di accumularsi.

    E’ questo il momento della giornata in cui abbiamo bisogno di pasta, riso, pane (50 grammi), che possono essere abbinati alle verdure o ai legumi.

    A merenda si possono mangiare 30 grammi di cioccolato fondente o una tazza piccola di frutta secca oppure due tazze piccole di frutta fresca. Secondo i principi della crononutrizione, invece, si dovrebbe cenare tra le 19 e le 20 e non superare mai la soglia delle 22. In questa fase della giornata aumentano i livelli dell’ormone della crescita e della somatostatina. Essi determinano l’aumento della massa magra e favoriscono la rigenerazione dei tessuti. Per questo sarebbe importante a cena consumare proteine, puntando su ricette a base di carne, pesce (100 grammi) o legumi (una tazza piccola).

    Prima di dormire, secondo gli esperti, sarebbe opportuno prendere delle tisane ed evitare la frutta. Quest’ultima è ricca di zuccheri, che, nel momento in cui il corpo si prepara a dormire, non verrebbero assimilati bene a causa del basso livello di insulina. L’unica eccezione sarebbe rappresentata dalla banana: questo frutto abbonda di triptofano, che, stimolando la sintesi della melatonina, favorisce il sonno.

    Per approfondire i principi su cui si basa la crononutrizione e per ricevere le dritte giuste su come impostare la dieta tipica di questo regime alimentare senza sbagliare, possiamo consigliare i seguenti libri:

    • Cronodieta. Mangiare quando i cibi non fanno ingrassare, di Mauro Todisco e P. Marconi. Acquistabile qui.
    • Dimagrire con la cronodieta, di Mauro Todisco e Paolo Marconi.Che puoi comprare qui.
    • Il peso giusto con la cronodieta. Come sfruttare l’orologio che è dentro di noi per mangiare quando i cibi non fanno ingrassare, di Mauro Todisco e Paolo Marconi

    810

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneConsigli Salute e FitnessDietaWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI