Contrattura muscolare: cause, rimedi e cosa fare

Venerdì 20/09/2013 da Gianluca Rini in Disturbi, Muscoli, Workout
    Contrattura muscolare: cause, rimedi e cosa fare

    La contrattura muscolare consiste in una contrazione involontaria e dolorosa di uno o più muscoli. Può avere diverse cause, dalle malattie infettive alle irritazioni infiammatorie. Alla base ci possono essere anche intossicazioni o malattie del sistema nervoso centrale. Per ovviare al problema ci sono diversi rimedi. Sono essenziali il riposo e l’applicazione del ghiaccio sulla parte interessata. Allo stesso tempo potrebbe essere necessario ricorrere a dei farmaci antinfiammatori. Ci sono anche altre soluzioni, come i massaggi e gli impacchi caldo-umidi.

    Le cause
    Le cause della contrattura muscolare sono differenti. Spesso a provocare il problema sono le malattie infettive. Fra queste possiamo ricordare il tetano, che determina delle contratture generalizzate. Nel caso della peritonite il fenomeno interessa soprattutto i muscoli addominali. Alla base del problema ci possono essere anche altre malattie, come, per esempio, l’artrosi. Quest’ultima può generare un’irritazione infiammatoria, che va a toccare soprattutto la colonna vertebrale. Altri motivi alla base della contrattura muscolare sono rappresentati dalle intossicazioni e da malattie del sistema nervoso centrale, in grado di provocare anche forme di paralisi.

    I rimedi
    I rimedi per la contrattura muscolare sono rappresentati soprattutto dal riposo e dall’applicazione del ghiaccio. E’ essenziale dare il tempo al muscolo di ritrovare la sua consueta elasticità. Ecco perché i tempi di recupero variano, in genere, dai 3 ai 7 giorni. Spesso il dolore è lieve e sopportabile, ma è importante, comunque, cercare di evitare movimenti eccessivi, per non incorrere in delle complicazioni.

    Se la sensazione dolorosa dovesse essere particolarmente intensa, sotto prescrizione medica, si possono assumere dei farmaci antinfiammatori o analgesici. Utili, dietro parere medico, anche i miorilassanti, che contribuiscono a rilassare il tono muscolare e ad alleviare la sensazione di un muscolo quasi incapace di ritornare alla sua posizione originaria.

    Cosa fare
    Cosa fare in caso di contrattura muscolare? Se l’evento dovesse verificarsi mentre si sta praticando uno sport, come la corsa o il ciclismo, è indispensabile sospendere immediatamente l’allenamento. A volte ci si sente in grado di continuare, perché il dolore è modesto, ma si tratta di un errore da evitare, perché si potrebbe incorrere in ulteriori danni. Meglio invece dedicarsi ad alcuni esercizi di stretching, che aiutano il rilassamento dell’area muscolare interessata.

    Da non dimenticare sono i massaggi e l’elettrostimolazione, con appositi programmi che incidono sul tono dei muscoli. Si può provare anche con degli impacchi caldo-umidi, perché essi riescono a far aumentare la temperatura cutanea. In questo modo l’area colpita dallo stiramento sarà maggiormente irrorata dal sangue e, quindi, si renderà più veloce il processo di guarigione.

    SCRITTO DA Gianluca Rini PUBBLICATO IN DisturbiMuscoliWorkout Venerdì 20/09/2013