Speciale Natale

Come sconfiggere il jet lag: consigli pratici

Come sconfiggere il jet lag: consigli pratici
da in Consigli Salute e Fitness, Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Come sconfiggere il jet lag: consigli pratici

    Come sconfiggere il jet lag? Vediamo alcuni consigli pratici che ci possono essere utili. La sindrome da jet lag può essere davvero molto fastidiosa. Solitamente si manifesta, quando l’orologio biologico non riesce a sincronizzarsi con l’orario e con l’alternarsi della luce e del buio. E’ una condizione che si può verificare quando si viaggia in aereo e si passa da un fuso orario ad un altro. Possono comparire sintomi come stanchezza, disturbi del sonno, alterazioni della funzionalità dello stomaco e dell’intestino, mal di testa, nausea e malessere in generale. Come combattere il jet lag?

    1. Non dormire se non è notte

    Quando si arriva a destinazione, la cosa migliore da fare è non andare a dormire, se non arriva la notte. Naturalmente tutto ciò comporta un grande sforzo, perché magari si avverte un’irresistibile voglia di dormire. A questo punto sarebbe il caso di distrarsi, prendendo un caffè, camminando per strada, mangiando, facendo un bagno. Meglio non andare a dormire prima che con il fuso orario nuovo siano le 22, in modo da non rischiare di risvegliarsi di notte e soffrire di insonnia.

    2. L’alimentazione

    Molto importante è l’alimentazione. Sarebbe meglio consumare pasti leggeri ed evitare di bere , caffè o alcool. Queste regole devono essere rispettate a partire da quando ci si trova in aereo. Allo stesso tempo si deve bere molta acqua, per non soffrire di disidratazione. Una volta a destinazione, si possono mangiare a cena carboidrati e zuccheri, che favoriscono l’addormentamento. Mangiando bene si può combattere l’insonnia.

    3. Riposare

    Quando si è sull’aereo la cosa migliore è cercare di riposare il più possibile. Ci si deve predisporre al viaggio in maniera del tutto rilassata, specialmente se la tratta da compiere è piuttosto lunga. Durante il viaggio è bene dedicarsi ad attività che possano stimolare un senso di tranquillità. Apposite tecniche di rilassamento possono combattere anche l’insonnia.

    4. La fototerapia

    La fototerapia costituisce un ottimo rimedio per riuscire a superare gli effetti negativi determinati dal jet lag. L’esposizione alle fonti luminose, sia che esse siano naturali o artificiali, è capace di ripristinare quel ritmo circadiano che è venuto a mancare attraverso il viaggio. Soltanto in questo modo si riesce ad aiutare di molto il nostro orologio biologico a sincronizzarsi di nuovo con l’orario esterno a noi.

    5. I farmaci

    Se proprio non si riesce ad eliminare il quadro sintomatologico in un altro modo, si può consultare il medico per la prescrizione di appositi farmaci. Esistono dei medicinali a base di benzodiazepine, che favoriscono il sonno, ma, se se ne abusa, possono creare una certa dipendenza. Meglio, quindi, rivolgersi all’utilizzo di farmaci non benzodiazepinici, lasciando il tempo al nostro corpo di abituarsi ai nuovi ritmi.

    539

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli Salute e FitnessDisturbiWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI