Come riconoscere la depressione: 8 campanelli d’allarme

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, se sussistono per oltre due settimane 5 o più di questi campanelli d'allarme, allora è molto probabile che il soggetto soffra di depressione. Imparare a riconoscere la depressione è molto importante perché, intervenendo in tempo, ci si può subito appoggiare ad una terapia specialistica ed evitare che “il buco nero dell'anima” cresca ancora di più.

da , il

    Non sempre riconoscere la depressione è semplice, anche se ci sono dei campanelli d’allarme che non vanno sottovalutati e presi in seria considerazione. Infatti, sebbene vi siano ancora delle reticenze in ambito sociale circa il definire la depressione come un disturbo reale e possibile, bisogna invece essere onesti e ammettere che sì, la depressione è una malattia e chiunque può esserne colpito, per le ragioni più svariate. Naturalmente, ci sono varie fasi ed intensità di questa patologia, ma noi cercheremo di fare il punto della situazione analizzando gli 8 campanelli d’allarme su come riconoscere la depressione, così come definito dai criteri stilati dall’OMS: se almeno 5 degli 8 sintomi sono presenti contemporaneamente per oltre due settimane, allora possiamo parlare di depressione e ricorrere ad uno specialista.

    Riconoscere la depressione: mancanza di interesse

    Fra i principali campanelli di allarme che annunciano la depressione, c’è un cambio generale dell’umore. Il soggetto comincia ad avere una dimunuzione costante dell’interesse verso qualunque tipo di attività, si sente senza energia, come svuotato.

    Come riconoscere la depressione: alterazione dell’appetito

    La mancanza così come l’aumento dell’appetito possono essere dei segnali che ci permettono di riconoscere la depressione. A questi stati di alterazione dell’appetito, segue una perdita o un aumento di peso considerevole.

    Come riconoscere la depressione: alterazione del sonno

    Anche l’alterazione del sonno può essere inserita fra i campanelli d’allarme per riconoscere la depressione. In genere, il sintomo più evidente è l’insonnia, ma non sono rari i casi in cui la depressione porta il soggetto ad avere sempre voglia di dormire.

    Come riconoscere la depressione: alterazione psicomotoria

    Altro aspetto da considerare è quello dell’alterazione psicomotoria, sia nel caso che il soggetto mostri forte agitazione, sia al contrario un rallentamento evidente delle proprie azioni, con apatia generale verso persone e cose.

    Come riconoscere la depressione: astenia

    L’astenia è quel senso di spossatezza non motivato da sforzi fisici. Se dunque il soggetto si presenta astenico, è molto probabile che soffra di depressione.

    Come riconoscere la depressione: autosvalutazione

    Il soggetto che tende ad autosvalutarsi e/o a provare sensi di colpa eccessivi o non motivati, allora potrebbe avere un problema di depressione se sussistono almeno altri 4 dei sintomi descritti in questa lista.

    Come riconoscere la depressione: riduzione della concentrazione

    Fra i campanelli d’allarme per riconoscere la depressione più sottovalutato, c’è sicuramente quello relativo alla riduzione della concentrazione. Spesso, infatti, questo sintomo si fa risalire allo stress o ad un periodo no, ma la riduzione della concentrazione, così come la difficoltà di attenzione e i vuoti di memoria sono da non prendere sottogamba.

    Come riconoscere la depressione: pensieri sulla morte

    La paura immotivata della morte, pensieri suicidi con o senza un piano di attuazione preciso sono tutti elementi che possono identificare come depresso il soggetto. In questo caso specifico, è assolutamente necessario rivolgersi ad uno specialista.