Speciale Natale

Come farsi crescere la barba senza irritazioni

Come farsi crescere la barba senza irritazioni
da in Consigli Salute e Fitness, Workout, Barba
Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 18:03

    come-farsi-crescere-la-barba-senza-irritazioni

    Come farsi crescere la barba senza irritazioni? Avere la barba è anche di moda e possibilmente sei uno di quegli uomini a cui piace sfoggiarla un po’ incolta. Cose da star? Non è affatto così, perché anche gli uomini “comuni” possono avere una bella barba da far vedere. L’importante è prendersene cura con le tecniche giuste, soprattutto per evitare, nel caso delle pelli più sensibili, possibili irritazioni. Ci sono alcune regole che vanno rispettate per non incorrere in questi fastidi, ricordando che, anche se la lasci crescere, ogni tanto dovresti rasarla o spuntarla. Lasciala crescere per 4 settimane, non esagerando e di tanto in tanto passando alla rasatura. Vogliamo darti alcuni consigli per renderti tutto più facile.

    1. Spunta la barba
    spunta-la-barba

    Ricordati di spuntare la barba almeno una volta a settimana, utilizzando le forbici o un trimmer. Questa operazione è importante perché consente di ridurre le irritazioni e ti permette allo stesso tempo di avere una barba sempre curata, perfetta e mai troppo lunga. Di tanto in tanto vai anche dal barbiere, che ti potrà fare un trattamento con un panno caldo per lenire l’irritazione.

    2. Rasati dopo la doccia
    rasati-dopo-doccia

    E’ meglio farti la barba dopo aver fatto la doccia. L’acqua calda, infatti, riesce ad ammorbidire la pelle. In questo modo puoi evitare dei possibili arrossamenti. Un altro trucchetto è quello di rasarti a digiuno.

    3. Gestisci il prurito
    gestisci-prurito

    Mentre la barba cresce puoi provare anche una terribile sensazione di prurito. Per contrastarlo lava il viso tutti i giorni con un detergente neutro e usa una crema idratante, per nutrire la pelle secca e screpolata e per ridurre i rossori. Tieni presente che il prurito andrà via non appena la barba avrà raggiunto una certa lunghezza.

    4. Scegli bene il rasoio
    scegli-bene-il-rasoio

    La scelta del rasoio non va lasciata al caso. Puoi sceglierne uno con le lame sostituibili e può essere utile uno che abbia una doppia lametta: la prima serve ad alzare il pelo dalla superficie e la seconda lo taglia. Tutto ciò potrebbe servire a proteggere la cute. Esistono in commercio anche rasoi con più lame, che consentono di ridurre l’attrito con la cute, facendole ruotare sulle superficie più difficili, come quella del mento o le guance.

    5. Lava la barba
    lava-la-barba

    Un’ottima soluzione può essere anche quella di lavare la barba, di tanto in tanto, 2 volte alla settimana, con uno shampoo antiforfora. Questo soprattutto è importante per togliere la pelle screpolata, che rende un effetto antiestetico. Puoi usare anche un po’ di balsamo, per avere una barba morbida.

    6. Scegli il gel sotto forma di aerosol
    scegli-gel-aerosol

    Per ridurre l’impatto con la cute, è importante anche scegliere il prodotto da barba più indicato. Quello migliore è il gel che viene dispensato sotto forma di aerosol, il quale, applicato sul viso, si trasforma in schiuma. Queste sostanze riescono a trattenere l’acqua: la pelle si ammorbidisce e quindi è possibile rasarsi con minor forza.

    737

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI