Colpo della strega: sintomi, cosa fare e rimedi

Colpo della strega: sintomi, cosa fare e rimedi
da in Infortuni, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Colpo della strega: sintomi, cosa fare e rimedi

    Il colpo della strega consiste in un dolore improvviso e acuto nella parte bassa della schiena. I muscoli lombari si irrigidiscono e il soggetto è costretto a piegarsi in avanti. Per affrontare questa situazione, è necessario mantenere la calma e non procedere ad azioni brusche. I sintomi sono chiaramente riconoscibili per la sensazione dolorosa che si manifesta senza preavviso. C’è una fase acuta, in cui è veramente difficile riuscire a muoversi. Tuttavia, ci sono degli opportuni rimedi che si possono mettere in atto, anche per quanto riguarda la prevenzione del disturbo.

    I sintomi

    I sintomi del colpo della strega sono rappresentati soprattutto dal dolore che si manifesta sulla parte bassa della schiena. Si tratta di una sensazione dolorosa piuttosto forte, che si può localizzare in un punto preciso. Generalmente questo punto corrisponde alla parte finale della colonna vertebrale.

    Il dolore, nella sua fase acuta, si manifesta nel corso di un movimento di torsione della schiena, quando ci si china, quando capita di tossire o anche nel corso di uno starnuto. Colpiti da questo fenomeno, anche i gesti più consueti della vita quotidiana, come infilarsi i pantaloni o allacciarsi le scarpe, diventano particolarmente complicati da compiere. Nella fase acuta capita anche di non riuscire a dormire a causa del dolore, per la posizione che assumiamo nel momento del riposo.

    Cosa fare

    Per rimediare al colpo della strega si possono prendere degli analgesici per 2 giorni. Questi farmaci riescono ad alleviare il dolore e favoriscono il rilassamento muscolare. Tuttavia è essenziale puntare soprattutto sulla prevenzione, piuttosto che sulla cura.

    In questo senso bisogna rispettare alcune regole fondamentali. Non bisogna assumere posture asimmetriche, visto che i pesi sulle braccia vanno distribuiti in maniera equilibrata.

    Non si dovrebbe nemmeno mai spingere grossi oggetti, facendo forza solo sulle braccia. In questi casi è meglio provare con la schiena, sfruttando anche la capacità di resistenza delle gambe.

    E’ opportuno, inoltre, non restare mai seduti troppo a lungo nella stessa posizione, per equilibrare la colonna vertebrale.

    Quando veniamo colpiti dal colpo della strega, il riposo assoluto non è la soluzione migliore. Meglio passare a letto soltanto le prime 12 ore e poi rimettersi in movimento gradualmente, senza compiere sforzi.

    I rimedi

    I rimedi contro il colpo della strega possono essere anche delle soluzioni naturali. A questo proposito sono molto utili le proprietà dell’artiglio del diavolo o quelle del salice bianco. Quest’ultima pianta contiene salicina, una sostanza dalle capacità analgesiche. Riesce ad agire contro l’infiammazione e andrebbe assunta soprattutto a stomaco pieno, senza esagerare, per non incorrere in possibili effetti anticoagulanti.

    Da non dimenticare è il ribes nigrum, che possiede proprietà analgesiche e antinfiammatorie, grazie ai flavonoidi, ai tannini e ai fenoli di cui è composto. Si può sfruttare anche l’azione dell’arnica montana, con la quale è possibile preparare un impacco a base di tintura madre.

    Fra gli oli essenziali, utili sono quelli di camomilla, di rosmarino e di lavanda. Inoltre può rivelarsi importante anche l’uso dell’argilla verde, che va spalmata con un leggero massaggio sulla zona lombare.

    602

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfortuniWorkout Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 18:08
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI