NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cattivo odore intimo maschile, cause e rimedi

Cattivo odore intimo maschile, cause e rimedi
da in Disturbi, Evergreen salute, Workout
    Cattivo odore intimo maschile, cause e rimedi

    Cattivo odore intimo maschile: quali sono le cause e i rimedi? Una sensazione di prurito e cattivo odore può derivare da molti fattori, che, uniti, possono portare ad un effetto molto sgradevole. Di certo, per rintracciare le cause, bisogna considerare lo stile di vita e l’alimentazione, anche se un ruolo di primo piano è costituito da un’eccessiva sudorazione della pelle. Il modo migliore per risolvere il problema è consultare uno specialista, adottare qualche precauzione a livello igienico ed apportare dei cambiamenti alle proprie abitudini.

    Diverse sono le cause che possono portare ad avere un cattivo odore intimo nell’uomo:

    • infezioni batteriche,
    • infiammazione della vescica,
    • cistite,
    • prostatite, l’infiammazione della ghiandola prostatica,
    • stress,
    • eccessiva sudorazione,
    • cattiva igiene intima, spesso attuata con prodotti aggressivi,
    • alimentazione non bilanciata,
    • eccessiva assunzione di alcolici,
    • fumo,
    • disturbi metabolici.

    Per eliminare il cattivo odore intimo maschile, è importante badare all’igiene quotidiana, facendo almeno una doccia al giorno e, se si suda abbondantemente, anche due volte. E’ opportuno utilizzare del sapone antibatterico e asciugarsi bene dopo essersi lavati, per eliminare tutta l’umidità dalla zona genitale. Una certa cura va riservata alla scelta degli abiti, che devono essere larghi e non troppo aderenti.

    La biancheria intima dovrebbe essere di cotone.

    Ci sono poi dei rimedi naturali che possono essere utilizzati sia per risolvere il problema che per la prevenzione:

    • amido di mais – da applicare sui genitali due volte al giorno per ridurre l’umidità;
    • tagliare i peli pubici almeno una volta ogni due-tre settimane per ridurre la sudorazione genitale;
    • sapone di Marsiglia – riesce a non alterare il PH delle zone intime e risulta particolarmente delicato. Può essere usato sia per il bidet che per la doccia;
    • bicarbonato – una soluzione efficace consiste nell’effettuare degli sciacqui con acqua e bicarbonato;
    • aceto – l’aceto è un antibatterico naturale, che si può utilizzare per prevenire le infezioni genitali;
    • alimentazione – è opportuno regolare la dieta che si segue ogni giorno, per sconfiggere il problema. E’ essenziale mangiare più verdure e cereali integrali, evitare i cibi elaborati o quelli che contengono molti zuccheri e ridurre il consumo di caffè e di alcol.

    Se il problema deriva da un’infezione che colpisce i genitali, di origine batterica, è fondamentale rivolgersi al proprio medico di fiducia, che, dopo una visita attenta, potrà prescrivere gli antibiotici più adatti per contrastare l’infezione in atto.

    Foto di katemangostar / Freepik

    551

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiEvergreen saluteWorkout
    PIÙ POPOLARI