Cancro ai testicoli: un’infermiera esamina gli uomini per strada

Cancro ai testicoli: un’infermiera esamina gli uomini per strada
da in Malattie, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Cancro ai testicoli: un’infermiera esamina gli uomini per strada

    Cancro ai testicoli e prevenzione: cosa faresti se un’infermiera poco vestita ti chiedesse di esaminare i tuoi testicoli per strada? Sicuramente ti sentiresti imbarazzato, eppure è successo veramente. Un’attraente infermiera è stata ingaggiata per eseguire un particolare “esame” in pubblico. E tutto per il bene della salute. Per prevenire il tumore ai testicoli sarebbe importantissimo fare un controllo, ogni tanto, nelle proprie parti basse. Quanti lo fanno? Sei anche tu tra gli uomini che non prestano attenzione a questa azione?

    Ricordati che è fondamentale. Per questo la campagna Movember contro il cancro ai testicoli si è posta l’obiettivo di dare informazioni precise sull’argomento già dal 2003. Il nome Movember viene dalla fusione delle due parole inglesi “november” e “moustache”, che significano rispettivamente novembre e baffi. Proprio il mese di novembre è dedicato alle iniziative sulle patologie che colpiscono gli uomini, come il cancro alla prostata e ai testicoli. Gli uomini che decidono di aderire agli eventi, per raccogliere fondi e sensibilizzare, si fanno crescere i baffi.

    Simple Pickup ha registrato un video con l’infermiera che chiede di controllare la presenza di eventuali irregolarità a dei passanti uomini. Il video è stato messo su YouTube e ha ottenuto moltissime visualizzazioni.

    Gli autori dell’iniziativa hanno scelto di dare 100 dollari alla campagna Movember per ogni 100.000 visualizzazioni del video e inoltre hanno pagato tutti i passanti che si sono sottoposti al controllo con 100 dollari ciascuno.

    Molte persone sono restie ad esporre le proprie parti intime. Tuttavia l’infermiera è riuscita a convincere 6 uomini. Alcuni hanno detto che non si sentivano in dovere di un controllo prima dei 40 anni, altri hanno chiesto se si trattasse di una vera infermiera, ma la giovane donna ha risposto in maniera aperta: “Toccare i testicoli è la mia passione”. Gli esperti raccomandano un autoesame una volta al mese dopo la pubertà, mediante l’autopalpazione.

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieWorkout Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 17:04
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI