Arti marziali miste: come diventare campioni di MMA

da , il

    MMA (Mixed Martial Arts), un acronimo che fa riferimento a uno sport da combattimento a contatto pieno, nel quale sono previste una varietà di tecniche che derivano da un mix di arti marziali tradizionali e sport da combattimento. Chi riesce a prendere possesso delle nozioni fondamentali di questo sport può considerarsi quasi imbattibile. Vediamo perchè.

    Queste arti traggono ispirazione da varie arti: Thai Boxe, Pugilato, Wrestling, Brazilian Ju Jitsu, K-1 e Kick Boxing. Ovviamente ogni lottatore avrà un suo stile preferito: c’è chi preferisce la lotta in piedi puntando sui calci, chi con combinazioni veloci di pugni e chi invece preferisce la lotta a terra e basa il suo repertorio particolarmente su leve e sottomissioni.

    Le MMA hanno fatto la loro prima apparizione nel 1993 con la fondazione di un circuito da combattimento denominato Ultimate Fighting Championship (UFC).

    La vittoria in un incontro di questo genere può avviene per decisione dell’arbitro o del medico di gara, alla fine del tempo prestabilito, da un knockout (da svenimento o da lesione) o dalla resa di uno degli atleti. Ma come migliorare per poter arrivare a fare un incontro?

    - Ecco un possibile esempio schema di allenamento:

    Si tratta di un tipo d’allenamento che può essere preso come riferimento in particolare per atleti della boxe e delle arti marziali miste di livello intermedio.

    Numero di ripetizioni per serie (Il numero di ripetizioni viene scelto in relazione all’adattamento funzionale ricercato).

    - Organizzazione allenamenti settimanali:

    - Lunedì: allenamento pesi

    - Martedì: Aerobica/tecnica di combattimento

    - Mercoledì: Aerobica/tecnica di combattimento

    - Giovedì: allenamento pesi

    - Venerdì: Aerobica/tecnica di combattimento

    - Sabato: Aerobica/tecnica di combattimento

    - Domenica: riposo

    - Lunedì e Giovedì – Allenamento pesi:

    - Lunedì: Arti inferiori, schiena, esercizi per lo sviluppo della forza nella presa

    - Arti inferiori

    Squat 4×15-20

    Leg press 4×15-20

    Leg curl 4×15-20

    Calf raise 4×15-20

    - Schiena

    Trazioni frontali alla sbarra 4×15-20

    Lat machine avanti 4xx15-20

    Pulley orizzontale 4×15-20

    Rematore con un manubrio 4×15-20

    - Giovedì: Petto, Spalle, Tricipiti

    - Pettorali

    - Distensioni con bilanciere su panca orizzontale 4×15-20

    - Distensioni con 2 manubri su panca inclinata a 45° 4×15-20

    - Deltoidi

    - Lento Avanti 4×15-20

    - Distensioni con 2 manubri sopra il capo, da seduti su panca 85° 4×15-20

    - Trazioni al mento con bilanciere angolato 4×15-20

    - Shrug 4×15-20

    - Tricipiti

    - Dips 4×15-20

    - Distensioni con bilanciere su panca orizzontale, presa stretta 4×15-20

    - Giovedì e Venerdì, aerobica e lavoro al sacco

    - 30 minuti con sacco e/o protezioni: ripetizioni di jabs, diretti, montanti e ganci seguite da combinazioni a stile libero.

    - 30 minuti di jogging

    - Mercoledì e Sabato – Aerobica per le arti marziali

    - Pratica di combattimento di 45 minuti con combinazioni a stile libero

    - Concludere l’allenamento con sprints da 100 o 200metri.

    Cercate una scuola MMA: in Italia stanno prendendo sempre più piede. Se per la parte aerobica è possibile anche allenarsi da soli, per crescere a livello tecnico è fondamentale un buon istruttore! Non resta che mettervi alla ricerca!

    Foto da stefantell