Speciale Natale

Allergia al preservativo: sintomi e rimedi

Allergia al preservativo: sintomi e rimedi
da in Disturbi, Workout, preservativi
Ultimo aggiornamento:
    Allergia al preservativo: sintomi e rimedi

    L’allergia al preservativo costituisce un problema da non sottovalutare. E’, infatti, importante usare il condom, se si vogliono avere rapporti protetti, soprattutto per difendersi dalle malattie a trasmissione sessuale. Da questo punto di vista rinunciare al preservativo non è affatto una scelta da incoraggiare. A volte, però, si possono avere delle reazioni allergiche al lattice, i cui sintomi possono essere lievi, ma possono diventare anche gravi, raggiungendo perfino lo shock anafilattico. In ogni caso ci sono dei rimedi, che oltre alle soluzioni naturali e alle cure farmacologiche, sono rappresentati dalle alternative al lattice.

    I sintomi

    I sintomi dell’allergia al preservativo non interessano soltanto i genitali, visto che come reazione si può avere anche un quadro sintomatologico che interessa l’apparato respiratorio. Da questo punto di vista sono caratteristici naso che cola e starnuti, ma anche tosse e difficoltà respiratoria. Sulla pelle possono comparire delle eruzioni cutanee, che portano ad un prurito piuttosto intenso. Per certi versi il quadro sintomatologico appare soggettivo, con segnali differenti da individuo a individuo. Non sono, infatti, esclusi i gonfiori e le screpolature.

    I rimedi

    Parlando di rimedi per l’allergia al preservativo, non si deve dimenticare come, in presenza di un quadro di reazione grave, sia importante recarsi subito al pronto soccorso, per poter usufruire di un intervento medico tempestivo. Se i sintomi sono meno gravi, si può avere anche il tempo di consultare il proprio medico di fiducia, che potrà indirizzare verso le cure più adatte.

    A tal proposito ci sono dei farmaci che possono essere utili.

    Si tratta degli steroidei ad applicazione topica o che vengono somministrati per assunzione orale, di antistaminici e anestetici locali. Naturalmente queste medicine sono indicate per trovare sollievo dai sintomi, anche se non agiscono sulle cause del problema.

    Ci sono anche dei rimedi naturali, a cui si può fare ricorso. Indicate in questo senso sono delle pomate o delle creme a base di alcune sostanze, come la camomilla, la calendula, l’avena, la canfora, che ha proprietà antipruriginose. Molto utili possono essere i benefici lenitivi dell’olio di mandorle dolci o di quello di borragine.

    Se proprio tutte queste soluzioni non riescono a rappresentare una valida efficacia, è bene puntare sulla prevenzione, affidandosi a delle alternative. Ad esempio, in commercio ci sono anche dei preservativi in poliuretano, che sono resistenti e allo stesso tempo sottili.

    499

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiWorkoutpreservativi

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI