Speciale Natale

Usura pneumatici, come controllarla e capire quando cambiare gomme

Usura pneumatici, come controllarla e capire quando cambiare gomme
da in Motori, Pneumatici
Ultimo aggiornamento:
    Usura pneumatici, come controllarla e capire quando cambiare gomme

    Quando si pensa alla sicurezza in strada, spesso si sottovaluta l’usura dei pneumatici. Basta qualche piccolo accorgimento per imparare a controllarne l’usura e capire quando cambiare gomme. Per essere certo di guidare in sicurezza, la verifica delle spie di usura pneumatici di una vettura è un’operazione semplice da compiere e da effettuare regolarmente. In caso di pneumatici lisci, è imperativo ed obbligatorio cambiarli al più presto per evitare di ritrovarsi alla guida di un auto senza controllo soprattutto in situazioni difficoltose. In questo articolo, ti diciamo come controllare l’usura pneumatici e capire quando cambiare gomme: non avrai più nessuna scusa per essere stato colto impreparato!

    La durata di vita media di uno pneumatico è di circa 30.000 km, ma la sua usura dipende dalle abitudini di guida del conducente, così come delle prestazioni e dello stato del veicolo. Gli indicatori di usura sugli pneumatici di automobili sono di solito riconoscibili grazie alle lettere TWI. Corrispondono ai pezzetti di gomma da 1,6 mm di spessore (questa normativa è valida in tutti i paesi europei) e si trovano nelle scanalature dello pneumatico. Quest’ultimo deve essere sostituito quando la parte in caucciù in contatto con il suolo raggiunge questi punti di riferimento.

    A livello di codice della strada, la presenza di pneumatici usati (con lo spessore del battistrada inferiore a 1,6 mm) su un veicolo può dare luogo ad una multa di qualche centinaio di euro, poiché non sono più in grado di garantire la sicurezza dei passeggeri. Non devono nemmeno comportare tagli profondi o deformazioni sia sulla spalla che sul battistrada.

    E’ vietato montare pneumatici che non sono identici (marchio, struttura, dimensioni) sullo stesso asse e questo non vale solo per pneumatici invernali. In caso di foratura o di sgonfiamento, si può ricorrere in maniera temporanea ad uno pneumatico diverso, ma la guida deve essere adattata.

    Questi i pericoli di uno pneumatico liscio: foratura, perdita di aderenza al suolo, fenomeno di aquaplaning, efficacia della frenata ridotta.

    Alcuni marchi hanno posto sui loro pneumatici auto degli indicatori specifici che servono ad indicare la profondità raggiunta dalla gomma nel battistrada: le cifre scompaiono man mano che si verifica l’usura della gomma. Puoi anche dotarti di uno strumento che misura la profondità e lo spessore della gomma a diversi punti dello pneumatico. Questo strumento è disponibile in tutti i negozi specializzati e in alcune officine. Ultimo ma non per ordine di importanza, è fortemente sconsigliato l’uso deipneumatici invernali in estate.

    Ora lasciamo posto al divertimento (e alla paura!) con questa pubblicità giapponese su Zombie e pneumatici.

    486

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MotoriPneumatici

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI