Rimborso bollo auto, come ottenerlo caso per caso

Come richiedere ed ottenere il rimborso del botto auto? Noi di QNM te lo sveliamo attraverso una guida dettagliata che analizza ogni singolo caso: dal furto alla rottamazione, passando per la vendita.

da , il

    bollo 3

    Sono diversi i casi in cui è possibile richiedere il rimborso del bollo auto, ma come ottenerlo? Questa tassa, obbligatoria per tutti i proprietari, si differenzia, sia per il prezzo sia per le modalità di rimborso, in base alla regione di residenza. Facendo riferimento all’Agenzia delle Entrate come ufficio di competenza, è possibile ottenere un risarcimento sulla tassa e calcolare i mesi in cui non si è potuto usufruire dell’auto, ad esempio in caso di furto, rottamazione, vendita o esportazione. Noi della redazione di QNM abbiamo analizzato i singoli macro casi per capire e valutare come ottenere il rimborso del bollo auto.

    Rimborso bollo auto per rottamazione

    rimboroso bollo auto rottamazione

    Se si decide di demolire o rottamare l’auto entro il termine ultimo previsto per pagare il bollo non si è tenuti a versare alcuna tassa. In questo caso compilando l’apposito modulo previsto per rimborso bollo auto, l’intera somma ci verrà restituita, il tutto a condizione che si faccia presente la cosa al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) sempre nelle giuste tempistiche. In questo caso, infatti, il rimborso verrà riconosciuto a meno che il momento della rottamazione non coincida con l’ultimo mese utile dell’imposta di bollo automobilistica.

    Rimborso bollo per auto venduta

    bollo 4

    In caso di vendita, il bollo auto, non può essere trasferito ad un nuovo veicolo ma, seguendo sempre le specifiche direttive della regione di residenza, può essere rimborsato per i mesi non usufruiti. Se la vendita è stata effettuata con data antecedente all’ultimo mese di validità del versamento dell’imposta del bollo sarà possibile richiedere il rimborso.

    Rimborso bollo auto per esportazione

    bollo 5

    Se decidiamo invece di esportare l’auto all’estero è possibile ottenere per intero il rimborso del pagamento del bollo. Anche in questo caso bisognerà però tenere in considerazione le date di validità della tassa. È bene esportare il mezzo prima che scada il termine ultimo per il pagamento del bollo. Naturalmente anche questa possibilità varia da regione a regione a seconda della normativa vigente.

    Rimborso bollo auto per furto

    bollo 2

    Analizziamo infine il caso peggiore: come ottenere il rimborso del bollo in caso di furto dell’auto. Grazie ad una norma introdotta nel 1° gennaio del 2004, sarà possibile richiedere il rimborso dei mesi di bollo non usufruiti. Il rimborso di questa tassa sarà calcolato per i mesi mancanti, a meno che il furto non sia accaduto nell’ultimo mese di validità dell’imposta; in questo caso non si potrà richiedere alcun risarcimento.

    Ovviamente vi ricordiamo di pagare sempre il bollo auto, altrimenti potreste incappare nel fermo amministrativo dell’auto e nelle relative conseguenze pecuniarie.