Renault Twizy: citycar a batterie anche per i teenager

da , il

    Renault Twizy: citycar a batterie anche per i teenager

    Twizy è la nuova proposta di Renault, una city car elettrica particolare che, del resto, è anche difficile da inquadrare in una specifica categoria. Ad un prezzo di lancio di 6.990 euro, il produttore infatti offre un veicolo che sembra un connubio tra un’automobile e un quadriciclo le cui prenotazioni sono attualmente già aperte in attesa della distribuzione prevista per il 2012.

    Considerando che è previsto un canone di 45 euro al mese (IVA inclusa) che comprende il prezzo di noleggio della batteria per un chilometraggio annuo di 7.500 km, Twizy appare una vettura decisamente concorrenziale anche se è difficile fare un confronto con una vettura elettrica tradizionale al punto che la casa francese la definisce uno scooter a tre ruote.

    Twizy misura 2.32 metri in lunghezza, 1.19 in larghezza e 1,46 in altezza dimostrandosi particolarmente pratica e facile da parcheggiare. Nonostante quello che potrebbe sembrare, questo veicolo a batterie sembra progettato con estrema attenzione in modo da garantire ai passeggeri, non solo comfort ma anche stabilità, grazie alle 4 ruote, e sicurezza grazie ad un abitacolo ben congeniato.

    E’ possibile scegliere anche la versione dotata di sportelli disponibili, infatti, come accessorio ed è possibile decidere in favore della protezione per le gambe di conducente e passeggero simile a quelle che si usano sugli scooter. Non manca un airbag e le cinture di sicurezza a proteggere in caso di urto. Una valida alternativa allo scooter? E’ probabile. Resta di fatto che Twizy rappresenta un esperimento particolare che dovrà superare le classiche remore che derivano dalle innovazioni.

    Renault Twizy sarà lanciata anche nella versione Twizy 45 dedicata anche ai minorenni in quanto dotata di una motorizzazione elettrica da 4 kW (circa 5 CV) che permette al veicolo di non superare la velocità massima di 45 km/h. La versione Full Power dispone, invece, di un motore da 15 kW (20 CV) e di una coppia di 57 Nm e potrà essere guidata da coloro che posseggono la patente B o A1. In questo caso la velocità massima è di 80 km/h.

    Il produttore dichiara un’autonomia fino a 115 km, un valore decisamente sufficiente per una giornata di spostamenti a livello urbano. Considerando che i tempi di ricarica si aggirano attorno alle 3,5 ore, si intuisce la potenzialità di questo veicolo anche se forse a causa della ancora carente infrastruttura, le operazioni di ricarica non sono poi così semplici a meno di non organizzarsi.