Renault Clio Sporter, crescono dimensioni e bagagliaio [FOTO]

Renault Clio Sporter, crescono dimensioni e bagagliaio [FOTO]
da in Auto, Motori, Renault
Ultimo aggiornamento:

    Più lunga e spaziosa. Sono queste le caratteristiche principali della nuova Renault Clio Sporter, versione station wagon della Clio. Si allunga fino a raggiungere i 4 metri e 26 centimetri, con un incremento di 20 rispetto alla due volumi e i benefici sono evidenti sia per i passeggeri che per la capacità di carico.
    Chi siede dietro avrà maggior spazio sopra la testa, frutto di un design specifico per raccordare la coda lunga alle forme sportiveggianti della Clio. Ma è il vano bagagli a fare il salto di qualità, passando da 300 litri a 443 nella configurazione 5 posti, che diventano 1380 con l’abbattimento dei sedili.

    Ce n’è quanto basta per equiparare la capacità di carico a quella di una berlina tre volumi media, con il vantaggio di ingombri tutto sommato contenuti. Lo spazio a bordo non è solamente quello del bagagliaio – provvisto di doppiofondo -, visto che all’interno dell’abitacolo sono stati ricavati numerosi vani portaoggetti, fino a 7 litri. La soglia di carico è decisamente regolare, dettaglio che agevola le operazioni con oggetti ingombranti, oltre a mantenersi piuttosto bassa.

    Il lancio avverrà dopo il debutto al Salone di Ginevra 2013, inizialmente con tre motorizzazioni e cinque livelli di potenza, in attesa della più potente versione benzina turbo da 120 cavalli. Quest’ultima porterà anche il cambio robotizzato doppia frizione, poi disponibile anche sul diesel 1.5 Dci più potente.

    La gamma sarà composta da tre allestimenti ciascuno altamente personalizzabile, con finiture esterne e interne dedicate a tre modi diversi di vivere l’auto: Trendy, Elegance e Sport.

    Si spazierà dai cerchi in lega colorati, alle calotte degli specchietti in nero laccato, fino a cinque possibili tonalità per i profili sulla calandra. Gli interni si potranno scegliere in quattro colorazioni, mentre le tinte carrozzeria saranno otto, compreso il rosso del concept DeZir.

    I motori benzina sulla Sporter saranno due al momento del lancio: l’1.2 litri aspirato da 75 cavalli – in grado di raggiungere i 167 orari, coprire lo zero-cento in 14.5 secondi e consumare 5.5 litri/100 km nel ciclo misto – e il turbo benzina tre cilindri da 900 cc e 90 cavalli (182 orari, 12.2 secondi 0-100 e 4.5 l/100 km). Altrettanto articolata sarà la proposta turbodiesel, incentrata su un’unica unità, il 4 cilindri turbo da 1.5 litri: 75 e 90 cavalli le potenze a disposizione, l’ultima anche in versione “eco” da 83g/km di Co2. Prestazioni che passano dai 168 orari di velocità massima della meno potente delle turbodiesel, fino ai 180 km/h. A restare sempre irrisori sono i consumi dichiarati, compresi tra 3.2 litri/100 km (versione 90 cavalli 83g) e i 3.6 litri del diesel 75 cavalli.

    Il comparto multimediale sfoggia il sistema Renault R-Link (di serie a seconda dell’allestimento, oppure optional da 590 euro), con lo schermo touch del tablet al centro della plancia. Sette pollici per gestire navigazione satellitare, internet, mail, multimedialità, il tutto anche attraverso comandi vocali. Cinquanta applicazioni sono disponibili da uno store dedicato e si affiancano ai servizi TomTom Live, ai dati sul consumo e stile di guida, al simulatore di effetti sonori R-Sound Effect, con il quale si riempie l’abitacolo del sound di motori da corsa o V6 Renault, adattando gli effetti al numero di giri del vostro piccolo quattro cilindri (o tre).
    I sistemi di sicurezza comprendono di serie l’hill holder, il cruise control, Esc, controllo di trazione, servosterzo elettrico a rapporto variabile, frenata d’emergenza.

    Quanto ai prezzi dovrebbero posizionarsi intorno ai 15 mila euro.

    580

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoMotoriRenault
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI