Piaggio Vespa PX 2011: il ritorno di un mito (video)

da , il

    Vespa sembra essere intramontabile, un cult per diverse generazioni, un qualcosa che unisce in una passione che resta nel tempo. E Piaggio rilancia nel 2011 la versione PX, il modello che noi tutti conosciamo e che per l’occasione il produttore ha deciso di rimettere in produzione.

    Vespa PX 2011 adotta le motorizzazioni 150 cc e 125 cc, con raffreddamento ad aria a circolazione forzata che sembrano oggi più tecnologiche grazie all’accensione elettronica CDI e allo starter elettrico sebbene non è stata eliminata la buon vecchia pedivella di messa in moto che tanto ci ha fatto sognare e, a volte, arrabbiare.

    Quattro le marce e il freno anteriore con un disco di 200 mm fanno presagire che Piaggio ha cercato di rimanere fedele al celeberrimo modello di diversi anni fa. Infatti, pur potendo apportare modifiche, l’impianto frenante rimane ancora ampiamente ad appannaggio del pedale che ha fatto la storia della Vespa. Al posteriore, è collocato un tamburo da 150 mm.

    Sebbene il Gruppo Piaggio abbia migliorato sensibilmente le sospensioni, le ruote rimangono le stesse da 10 pollici con tutti i loro pregi e difetti, quest’ultimi maggiormente riscontrabili su terreni mal asfaltati.

    Non si dice Vespa se non si pensa al robusto metallo che costituisce la struttura dello scooter. E anche l’edizione 2011 non si discosta da questo family feeling. Un design, dunque, razionale, votato più all’affidabilità che non all’estetica in se. Ma che per questo è rimasto forse nel cuore di tanti appassionati che ancora oggi non dimenticano le gite fuoriporta o gli slalom nel traffico nei quali la Vespa è stata protagonista indiscussa.

    Vespa PX si ama o si snobba. Fatto sta che i più nostalgici potranno fare un tuffo nel passato e balzare in sella su un veicolo a due ruote che, per certi sensi, ha fatto storia nel nostro Paese. Vespa PX è disponibile nelle colorazioni azzurro Mediterraneo, bianco Montebianco, Rosso Dragon e Nero Lucido. I prezzi sono rispettivamente 3.350 euro per la 125 e 3.550 euro per la 150.

    MOTORE

    Tipo Monocilindrico 2 tempi

    Cilindrata

    PX 125: 123 cc

    PX 150: 150 cc

    Alesaggio

    PX 125: 52,5 mm

    PX 150: 57,8 mm

    Corsa 57 mm

    Carburante Benzina senza piombo N.O.R. min. 95

    Ammissione Nel carter con valvola rotante

    Accensione Elettronica CDI

    Raffreddamento Ad aria forzata

    Lubrificazione Miscelatore automatico

    Avviamento Elettrico e kick starter

    Cambio Manuale a quattro marce

    VEICOLO

    Struttura portante Scocca in acciaio

    Sospensione anteriore

    A braccetto oscillante, molla elicoidale e ammortizzatore

    idraulico a doppio effetto

    Sospensione posteriore

    Carter motore in funzione di parte oscillante, ammortizzatore

    a doppio effetto

    Freno anteriore A disco in acciaio inox Ø 200 mm

    Freno posteriore A tamburo Ø 150 mm

    Cerchio ruota anteriore 2.10 – 10”

    Cerchio ruota posteriore 2.10 – 10”

    Pneumatico anteriore 3.50” – 10”

    Pneumatico posteriore 3.50” – 10”

    DIMENSIONI

    Lunghezza (mm) 1.810

    Larghezza (mm) 740

    Passo (mm) 1.260

    Altezza sella (mm) 810

    Peso a secco 97