MV Agusta Turismo Veloce 800: comodità, sportività e tanta tecnologia [FOTO]

MV Agusta Turismo Veloce 800: comodità, sportività e tanta tecnologia [FOTO]
da in Moto, Motori

    All’EICMA 2013 tra le tante novità presentate c’è stata anche la MV Agusta Turismo Veloce 800, la prima della specie. Questa definizione è praticamente obbligatoria, perché è il modello con cui il marchio si avventura in un nuovo segmento, quello delle moto da turismo. Negli ultimi anni la MV ha ampliato in modo significativo la propria gamma, prima con il lancio della piattaforma a tre cilindri e poi con lo sviluppo di modelli inediti. Sulla Turismo Veloce 800 il motore è lo stesso montato su Brutale, Rivale e F3, ma tutti gli altri dettagli sono nuovi, dal telaio alle sospensioni, passando per la (tanta) elettronica.

    L’idea di MV Agusta è stata quella di concepire una moto innovativa da tutti i punti di vista, senza per forza andare a scimmiottare un mostro sacro come la BMW GS. E hanno pensato di raggiungere l’obiettivo puntando sulla maggior sportività, reinterpretando il segmento in una chiave differente.
    E questo è evidente anche dal design, che sfoggia un look aggressivo e originale, senza alcuna esagerazione stilistica e in linea con lo stile di MV. Il frontale è dominato dal cupolino avvolgente e dal fanale con tecnologia full LED. Dalla vista laterale spicca la parte di telaio a vista, ma quel che spicca ancor di più, almeno guardando il lato destro, è il triplo terminale di scarico. Il codino è scolpito e integra anche le valige laterali, compatte e che non sporgono più dell’ingombro massio del manubrio.

    Come già detto, il motore è il tricilindrico di Brutale e Rivale, da 125 cavalli, 81 Nm e 798cc di cilindrata. La gestione però è stata totalmente rivista: l’MVICS (Motor&Vehicle Integrated Control System), ora alla versione 2.0, aggiunge il cruise control e l’anti-wheeling. In sella alla MV Agusta Turismo Veloce 800 si hanno a disposizione quattro differenti mappature per la centralina elettronica, tre preimpostate (Turismo, con potenza tagliata a 100 cavalli, Sport, con tutti i 125 cavalli, Rain, con 100 cavalli e coppia limitata) e una quarta Custom che può essere personalizzata in base alle esigenze del guidatore. I parametri su cui si può andare ad agire sono molti e comprendono anche la sensibilità dell’acceleratore, il freno motore, la risposta del motore e il controllo della trazione. Altra chicca è il cambio elettronico EAS 2.0 (Electronically Assisted Shift), che riesce a svolgere il suo compito anche in scalata.
    La MV Agusta Turismo Veloce 800 sarà disponibile in due versioni, Standard e Lusso, con allestimenti e dotazioni leggermente differenti. Su entrambe, però, l’ABS è di serie.

    421

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MotoMotori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI