NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mini Roadster: grinta ed eleganza insieme (foto)

Mini Roadster: grinta ed eleganza insieme (foto)
da in Auto, Mini, Motori
Ultimo aggiornamento:

    La gamma Mini si amplia grazie alla Roadster, una vettura che mostra sin da subito una grande grinta e un forte carattere. Annunciata circa due anni fa in occasione del Salone di Francoforte, arriverà nel 2012 nelle versioni Cooper S Roadster, Cooper SD Roadster, John Cooper Works Roadster e Cooper SD Roadster.

    Il produttore offre tre motori benzina e un diesel tra cui scegliere per ottenere le prestazioni che ci si aspetterebbe da un gioiellino di questo tipo.

    L’inglese Roadster è caratterizzata da dimensioni pari a 3,73 m in lunghezza, 1,68 m in larghezza, 1,39 m in altezza, per un passo di 2,46 m. La capote in tela ad apertura manuale riduce il peso complessivo della vettura che può contare, dunque, su una maggiore espressività prestazionale. Il meccanismo di apertura è piuttosto semplice e si basa su una manopola posta nei pressi del guidatore. La capote viene richiusa mediante un meccanismo pneumatico. Elegante e raffinata, non richiede tonneau cover.

    Tra i roll bar in acciaio lucidato è possibile montare il frangivento. Non manca uno stilistico spoiler posteriore che fuoriesce automaticamente quando si raggiunge una velocità superiore agli 80 km/h e rientra sotto i 60 km/h.

    Mini Roadster è personalizzabile in modo certosino partendo dalla carrozzeria e dai suoi componenti come, per esempio, le Sport Stripes per il cofano motore, il cofano del bagagliaio e lo spoiler posteriore.

    All’interno l’abitacolo offre spazio per due passeggeri e mostra evidenti strumentazioni di forma circolare. La cura per il dettaglio si fa notare sin da subito. E’ sufficiente osservare i sedili di derivazione sportiva, l’impianto di climatizzazione, il Park Distance Control con sensori nella coda e gli specchietti retrovisori esterni a regolazione elettrica.

    Le motorizzazioni della Roadster partono dall’1,6 litri aspirato da 122 CV che consente una velocità massima di 199 km/h per passare alla versione da 184 cavalli della Cooper S caratterizzato ad una accelerazione da 0-100 km/h in 7 secondi e da una velocità massima di 227 km/h.

    La John Cooper Works dispone di un motore da 211 CV in grado di spingerla fino a 237 km/h mentre la SD Roadster è equipaggiata con il Diesel 2 litri da 143 CV e 211 km/h.

    370

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoMiniMotori
    PIÙ POPOLARI