Speciale Natale

Mini Cooper 2014, foto ufficiali e caratteristiche [FOTO]

Mini Cooper 2014, foto ufficiali e caratteristiche [FOTO]
da in Auto, Mini, Motori
Ultimo aggiornamento:

    Dopo le tante foto spia e le indiscrezioni più o meno pertinenti eccola, la Mini Cooper 2014 è pronta al suo debutto ufficiale. La giornata scelta per il lancio per la stampa, il 18 novembre, non è lasciata al caso: è infatti la data di nascita di Sir Alec Issigonis (l’ideatore della prima Mini) di cui quest’anno ricorre il 107° anniversario. Pur mantenendo un’impostazione fedele alla tradizione, sulla Mini Cooper 2014 è tutto nuovo, a partire dalla piattaforma. Si tratta della UKL, che sarà utilizzata come base anche per alcuni modelli futuri di BMW. La terza generazione fa registrare una crescita complessiva delle misure, con una lunghezza superiore di 98 mm, una larghezza che aumenta di 44 mm e un’altezza a + 7 mm. All’aumento della larghezza corrisponde anche un aumento della carreggiata (di 42 mm davanti e 24 mm dietro, a voler essere precisi), che la fa risultare più “piantata a terra”.

    Nonostante il design in linea di massima sia una naturale evoluzione delle due generazioni precedenti, le differenze sono molte e si notano anche al primo colpo d’occhio. L’aerodinamica è stata curata particolarmente e raggiunge un ottimo Cx di 0,28. La calandra mantiene la stessa impronta, anche se ora è divisa in due parti da un elemento orizzontale con finitura nera lucida. Chiaramente i due modelli Cooper e Cooper S mantengono le loro personalità ben distinte e sulla S è confermata la presenza della fenditura sul cofano, che però ha solo finalità estetiche, ereditata dalla prima Cooper S della “nuova era” del marchio inglese. I gruppi ottici principali raggruppano ora anche le luci diurne a LED disposte a palpebra, mentre a richiesta sarà possibile ottenere anche le luci full LED. Al posteriore la differenza più evidente con la R56 è costituita dai fanali di coda di dimensioni maggiori. Sulla Cooper S sono sempre presenti i due terminali di scarico centrali, uno dei marchi distintivi del modello più sportivo.
    L’impressione è quella di essere di fronte ad una Mini ancora più matura, che fa tesoro di tutta l’esperienza di “mamma BMW”. Persino dettagli di per sé minori sono cambiati: con la F56 (la sigla del modello 2014) i cerchi in lega perdono la peculiarità del fissaggio a 4 bulloni e passano a 5 bulloni, seguendo il trend già iniziato con Countryman e Paceman. Le novità a livello tecnico sono poi moltissime, a partire dal propulsore. Al momento del lancio sul mercato ci saranno soltanto tre versioni (Cooper, Cooper S e Cooper D), tutte con motori turbo di nuova concezione. Su Cooper e Cooper D saranno montati i nuovissimi tricilindrici sviluppati da BMW in grado di sviluppare rispettivamente 136 cavalli e 112 cavalli. Sulla più sportiva della gamma, la Cooper S, sarà invece presente il 2,0 litri TwinPower Turbo a quattro cilindri da ben 192 cavalli, con cui lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in 6,5 secondi.

    Mini Cooper 2014 - 42

    L’assetto continua ad essere uno dei punti di forza dello spirito di Mini.

    Le sospensioni anteriori hanno uno schema MacPherson con bracci in alluminio e acciaio ad alta resistenza, le posteriori invece sono multilink. Molto interessante, però, la presenza a listino del Dynamic Damper Control. Sono le sospensioni regolabili elettronicamente già introdotte su alcune recenti BMW, che consentono di ottimizzare il comportamento della macchina in funzione delle esigenze. Anche la trasmissione è tutta nuova, con la possibilità di avere quella manuale o l’automatica, che promette prestazioni e consumi particolarmente interessanti. Anche i sistemi di sicurezza e i gadget presenti nel lungo elenco di optional fanno un balzo avanti rispetto alla generazione precedente. Ecco che si ritrovano anche l’Head Up Display, gli abbaglianti automatici, la telecamera posteriore, il parcheggio assistito e il cruise control adattativo.
    Gli interni si arricchiscono di finiture ancora superiori. Rimane il grande elemento circolare in plancia, anche se ora svolge solo la funzione di raggruppare i controlli per l’infotainment di bordo. La strumentazione, contagiri e tachimetro, sono invece posizionati sullo sterzo.
    La nuova Mini Cooper sarà nelle concessionarie a partire da marzo, con prezzi a partire da 20.700 euro per la Cooper, 24.950 euro per la Cooper S e 21.950 euro per la Cooper D.

    Mini Cooper 2014 - 18

    783

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoMiniMotori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI