Speciale Natale

Mini Clubman Concept, anteprima al Salone di Ginevra [FOTO]

Mini Clubman Concept, anteprima al Salone di Ginevra [FOTO]
da in Auto, Mini, Motori, Salone di Ginevra
Ultimo aggiornamento:
    Salone di Ginevra 2014: Mini Clubman concept

    Al Salone di Ginevra debutterà la Mini Clubman Concept, quello che per il momento è ancora un prototipo ma che presto potrebbe diventare realtà. Con il lancio della nuova generazione della Mini hatchback, quella che per gli appassionati e gli addetti ai lavori è designata con la sigla F56, anche tutte le varianti si apprestano ad essere rinnovate. La nuova Clubman Concept raggiunge proporzioni piuttosto differenti rispetto alla sua antenata. La lunghezza aumenta di ben 25 centimetri, mentre la larghezza cresce di circa 17 centimetri. Questo la pone in una categoria completamente differente sia rispetto alla Clubman precedente sia rispetto alla già citata F56.

    La nuova Mini Clubman infatti potrebbe appartenere ad una fascia superiore, pur condividendo la base tecnica della hatchback. Questa scelta nasce soprattutto dall’esigenza di diversificare maggiormente l’offerta, partendo dal presupposto che, rispetto alla generazione precedente, la gamma della F56 si amplierà con l’inserimento di una versione a cinque porte. Al di là di queste considerazioni, comunque, la Clubman Concept riprende l’impostazione ormai nota, con le quattro portiere tradizionali e i due sportelli posteriori. Viene quindi abbandonata l’idea di adottare l’insolita soluzione della “mini-porta” asimmetrica sul lato destro della vettura.
    Il design parte dal frontale della F56 e lo reinterpreta. I gruppi ottici principali e la calandra restano pressoché invariati, cambia invece il fascione paraurti. Nella parte bassa sono presenti delle prese d’aria verticali, replicate anche sui passaruota anteriori.

    Sono analoghe agli AirBreather presenti sui più recenti modelli sportivi di BMW e hanno la funzione di ottimizzare i flussi aerodinamici. Ma è il posteriore che riserva le sorprese e le innovazioni principali. Intanto per la prima volta nella storia del marchio troviamo dei gruppi ottici sviluppati in orizzontale anziché in verticale. La scritta Clubman sui due portelloni segue lo stile già intrapreso con Countryman e Pacemen e sulla parte superiore del lunotto c’è uno spoiler diviso in due parti (almeno per la versione Cooper S, la più sprintosa).

    Gli interni sono ancora più rifiniti e curati di quelli della F56, anche se, dobbiamo ricordarlo, si tratta ancora di una concept. Non mancano infatti dettagli che probabilmente non vedremo tali e quali nella versione di serie, come la strumentazione digitale o la console centrale completamente rivista. Così come per la tre porte che sfrutta la stessa la piattaforma, anche sulla prossima Mini Clubman ci saranno motori a 3 e 4 cilindri, turbobenzina e turbodiesel, con la classica diversificazione del carattere e delle doti di guida tipica di Mini.

    426

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoMiniMotoriSalone di Ginevra

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI