Le motociclette dei “miti” del cinema [FOTO]

Le motociclette dei “miti” del cinema [FOTO]
da in Moto, Motori

    Le motociclette sono sempre state associate nel mondo del cinema alla libertà, sottolineando sempre molti aspetti come la velocità e l’estremo: infatti le moto rispetto le auto sportive sono molto più estreme e pericolose e donano un fascino alla maggior parte dei protagonisti. Oggi vi abbiamo elencato alcuni dei più importanti personaggi cultori dei veicoli a due ruote che nel corso del tempo sono diventati veri e propri miti in ambito cinematografico.

    lawrence1

    T.E Laurence era un ufficiale dell’esercito britannico ed aveva molte passioni in particolare quella per le moto; da bravo inglese era un culture delle Brough Superiors, storico marchio di motociclette di lusso attivo fino al 1940 considerato “la Rolls Royce delle motociclette”. Possedeva sette modelli della casa che comprendevano numerose SS80 nonché la potente e più veloce SS100 (in grado di toccare le 100 miglia orarie). Quest’ultima venne commissionata su richiesta, infatti possedeva una sella specifica, manubrio realizzato appositamente per la “stazza” di Laurence e ruota posteriore più piccola per incrementare il comfort di marcia. Proprio la sua passione per le motociclette lo portò alla morte a causa di un incidente provocato da una brusca sterzata: Laurence infatti si schianto a terra alla velocità di oltre 100 km/h e morì nel 1935.

    Marlon Brando Moto

    Marlon Brando viene ricordato per la sua passione per le Triumph ed è proprio il modello Thunderbird 6T del 1950 che guida in una pellicola cinematografica del 1953, non da meno Bob Dylan che possedeva una Tiger T100 con la quale ebbe un incidente nel 1966 fortunatamente non grave; Dylan infatti all’apice del successo dopo l’incidente riprendette la sua vita in mano allontanandosi dalla scene musicali e dagli eccessi per dedicarsi alla famiglia.
    Clarck Gable, noto per il film Via Col Vento, invece era un cultore delle Harley Davidson e la sua preferita era un esemplare del 1934.
    Concludiamo con Steve McQueen attore celebre soprattutto per la sua passione per i motori, oggi viene ricordato per la sua collezione di oltre 100 veicoli comprendenti sia autovetture (alcune rare Jaguar, Porsche e Ferrari) che motociclette.

    Guidò una Triumph TR6 Trophy nel film Bullit e partecipò anche a numerose competizioni motociclistiche sempre con delle Triumph.

    452

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MotoMotori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI