Speciale Natale

Le 5 supercar più rare del mondo: vince la Lamborghini Sesto Elemento [FOTO]

Le 5 supercar più rare del mondo: vince la Lamborghini Sesto Elemento [FOTO]
da in Motori

    Oggi vi parliamo delle supercar in edizione limitata più rare nel mondo, vetture prodotte in tiratura limitatissima su richiesta di facoltosi clienti. Vi abbiamo stilato una lista delle 5 vetture estreme, alcune poco note come la Mega Track, una coupè francese fatta in 5 esemplari nonché la Koeniggseg Trevita, solo tre esemplari, o l’esemplare unico della New Stratos by Pinifarina. Vediamo insieme la classifica.

    La Koeniggseg CCXR Trevita è un modello prodotto in soli tre esemplari, è una supercar spinta da un 8 cilindri a V 4,8 litri erogante la bellezza di 1018 cavalli e accelera da 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi per superare i 410 km/h. Il telaio è in fibra di carbonio e possiede finiture ad effetto diamante, trazione ovviamente posteriore. Dei tre esemplari uno si trova in Svizzera abbandonato in un garage appartenente ad un ricco imprenditore che non la utilizza.

    La Nissan Juke R è una vettura estremamente particolare: la piccola crossover cittadina è stata sviluppata come esercizio tecnico da alcuni ingegneri inglesi della casa giapponese: in pratica hanno preso il telaio e il motore della Nissan GT-R e vi hanno installato la carrozzeria di una Juke. Ed ecco il risultato, una piccola bomba che ha suscitato tanto clamore tanto da essere entrata in produzione seppur limitata. La potenza è di circa 480 cavalli erogati dal 3,8 litri V6 biturbo con cambio doppia frizione 7 rapporti, lo stesso della GT-R, e circa 20-25 esemplari destinati solo su ordinazione.

    Pagani Zonda 760RS LH, dove le lettere LH indicano il proprietario ovvero Lewis Hamilton, colorata in un misto argento-viola, è un esemplare unico, spinto da V12 6,0 litri di origine AMG aspirato a carter secco capace di 760 cavalli. 350 km/h di velocità massima e 0-100 km/h in meno di 3 secondi.

    La Mega Track è una coupè sportiva prodotta dalla Mega, azienda francese appartenuta alla Aixam.

    La Mega Track era una sorta di crossover coupè, dotata di un motore Mercedes V12 6,0 litri da 408 cavalli, toccava i 250 km/h di velocità massima autolimitati. Il telaio si poteva alzare e potevano essere affrontati sterrati leggeri grazie alla trazione 4×4. Sono stati prodotti tra i 5 e i 6 esemplari.

    La Pinifarina New Stratos è stata realizzata dal carrozzerie Pininfarina su commesse del facoltoso cliente Michael Stoschek, si tratta di un esemplare unico su misura sviluppato a partire dal telaio della Ferrari F430 Scuderia con passo accorciato di 20 cm. Il motore è lo stesso 4,3 litri da oltre 500 cavalli con trazione posteriore e cambio robotizzato 6 rapporti. Michael Stoschek è un collezionista di Lancia Stratos, famosa vettura disegnata da Bertone negli anni 70, e il suo sogno era di possedere una vettura che in chiave moderna si ispirasse all’originale e insieme a Pininfarina è stata realizzata questa nuova sportiva che però non porta il logo Lancia perché la Fiat non ha fornito l’autorizzazione.

    Infine una delle più rare e prestigiose è la Lamborghini Sesto Elemento, il nome deriva dal sesto elemento della tavola periodica ovvero il Carbonio, materiale con il quale viene realizzata carrozzeria e telaio. Spinta da un V10 5,2 litri da oltre 550 cavalli la Sesto Elemento è stata una delle vetture laboratorio per testare nuove soluzioni che vedremo sulle prossime Lamborghini. Gran parte dei componenti derivano dalla Gallardo.

    584

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Motori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI