Le 10 auto più brutte della storia, la classifica delle peggiori [FOTO]

Articolo con la classifica delle 10 auto più brutte della storia, un elenco in cui si citano numerosi modelli come la Pontiac Aztec o la Multipla, ecc...

da , il

    Le auto non sono tutte uguali! Ne esistono alcune che hanno meritato il titolo di auto più brutte della storia. Mentre alcune sono dei veri e propri capolavori o opere d’arte, esempio sono le vetture disegnate dai numerosi carrozzieri italiani, Pininfarina, Bertone, Touring Superleggera, le Ferrari, Lancia e Maserati per esempio entrate nella storia per l’eleganza e la cura maniacale per i particolari. Altre auto invece sono entrate nella storia per essere macchine bruttissime e dal design piuttosto discutibile, molte hanno avute scarso successo (giustamente) mentre in pochi casi queste “bruttezze” su ruote sono state ben accolte dal pubblico, vediamo la classifica delle 10 auto più brutte della storia.

    1. Pontiac Aztek

    È sicuramente una delle più brutte macchine del mondo, si chiama Pontiac Aztek ed è stata realizzata dal 2001 al 2005 ed è stata un fallimento per la GM (proprietaria del marchio Pontiac). Costruita in Messico è stata venduta in circa 20 mila esemplari l’anno, era una crossover lunga poco più di 4,60 metri dal design orribile, trazione anteriore o 4×4 e motore 3,4 litri V6 con cambio automatico a 4 rapporti! Ha vinto numerose volte il premio come auto più brutta del mondo insignito da numerose riviste nel mondo!

    2. Fiat Multipla

    La Fiat Multipla del 1998 sconvolse il pubblico per il disegno così particolare e fuori dagli schemi, aveva l’abitacolo a bolla rialzato con un musetto basso! La conosciamo tutti perchè ha avuto un buon successo sia in Italia che in Europa nonostante il design alquanto discutibile. È stata persino esposta al MOMA di New York. Nel 2004 subì un pesante restyling che la rese simile al design della piccola Fiat Idea perdendo l’originalità e forse la bruttezza della prima serie targata 1998. Possiamo sicuramente dire che, la Multipla, è una delle auto più brutte degli anni ’90.

    Leggi qui le auto italiane che hanno avuto più successo.

    3. SsangYong Rodius

    La SsangYong Rodius è stata disegnata da un inglese il quale si è ispirato al mondo dei yacht! Il risultato è una sorta di appartamento su ruote piuttosto grande. Scherzi a parte la Rodius possiede un design orribile nonostante ha comunque riscontrato un buon successo, è una monovolume che può ospitare fino a 12 posti, un vero e proprio pullmino.

    4. Chrysler PT Cruiser

    La Chrysler PT Cruiser la conosciamo bene, era quella sorta di berlina o meglio MPV 5 porte nata nel 2000 che richiamava lo stile delle auto americane egli anni 50! Disegnata da Bryan Nesbitt la linea era piuttosto discutibile, in realtà ha avuto un grande successo prodotta per quasi 11 anni in oltre 1,350,000 di esemplari. Era disponibile anche in versione cabrio prodotta in Austria ai tempi della DaimlerChrysler. In Europa ha avuto un buon successo con il diesel 2.2 CRD di origine Mercedes.

    5. Chevrolet HHR

    Si potrebbe definire la Chevrolet HHR una sorta di copia della Chrysler PT Cruiser? Sbagliato, perchè, anche se il modello Chevrolet è nato nel 2005, 5 anni dopo la PT Cruiser, il designer è lo stesso Bryan Nesbitt che nel frattempo passò dagli uffici della Chrysler a quelli della Chevrolet! Ed ecco la HHR che dopo una buona partenza nelle vendite stanco il pubblico il quale la ritenne troppo goffa e poco armoniosa nella linea! La HHR è stata importata in pochissimi esemplari anche in Europa.

    6. Fiat Duna

    Torniamo in Italia con la Fiat Duna, entrata nella storia anch’essa come una delle auto più brutte! La Duna in realtà era la versione berlina tre volumi della Fiat Uno brasiliana e progettata per i mercati emergenti dove le berline piacciono molto rispetto le hatchback ovvero le 5 porte. Dalla Duna furono ricavate anche la versione wagon (Duna Weekend e successivamente Innocenti Elba), una berlina due porte Fiat Premio e una furgonetta chiamata Fiat Penny. Niente da dire, la Duna entra a pieno titolo tra le auto più brutte della Fiat e

    7. Nissan Versa/Sunny

    Si chiama Nissan Versa ma in alcuni la mercati è meglio nota come Sunny. Èuna berlinetta tre volumi nata nel 2012, o meglio è una sorta di versione berlina della Micra, piacque soprattutto in Asia (Cina) per il prezzo basso e venne venduta anche in America. Ha una linea a metà tra una sedan e una 5 porte, piuttosto sproporzionata e anonima. In Italia non venne mai venduta, per fortuna.

    Leggi qui le auto più piccole mai prodotte.

    8. Mercedes Vaneo

    Ve la ricordate la Mercedes Vaneo? Era un monovolume più grande rispetto la Classe A con le porte scorrevoli prodotti per soli tre anni dal 2001 e venduto in soli 55 mila esemplari. Orribile esteticamente, aveva lo stesso pianale a “sandwich” della prima serie di Classe A e fino a sette posti. E’ considerata una delle più brutte auto della storia della casa tedesca. Non scherza nemmeno la recente Citàn, versione a marchio Mercedes della Renault Kangoo!

    9. Nissan Cube

    Sempre da Nissan ecco la Cube, un vero e proprio cubo con 4 ruote! Prodotto in tre diverse generazioni, l’ultima è arrivata anche in Europa e Stati Uniti dove è stata definita una delle peggiori auto prodotte dalla Nissan. I vertici per pubblicizzare la vettura dichiararono che il posteriore era ispirato al sedere di Jennifer Lopez! A vedere il risultato i designer si sono sicuramente sbagliati e ispirati ad altro!

    10. Dacia Lodgy

    Dacia Lodgy, dal design illogico! Monovolume realizzata sul pianale della Logan (vecchia piattaforma della Clio) che possiede un prezzo di listino economico, certo la qualità è piuttosto bassa e lo stile orribile. Si credeva che avrebbe potuto far concorrenza a modelli come la Scènic o la Zafira, in realtà il pubblico l’ha praticamente snobbata questa Dacia! Anche la Logan in quanto a design non scherza eppur in molti paesi dell’est è riuscita ad avere un buon successo.