Fiat 500 compie 60 anni: i modelli più belli dell’auto simbolo del Made in Italy

L'icona pop più apprezzata nel mondo dei motori compie 60 anni. Fiat 500 è uno dei simboli più autentici e genuini del Made in Italy. Scopriamo assieme i modelli più belli di Fiat 500 prodotti dal 1957 ad 0ggi

da , il

    Fiat 500 compie 60 anni: i modelli più belli dell’auto simbolo del Made in Italy

    La mitica Fiat 500 compie 60 anni e, per festeggiarla, abbiamo dediso di raccogliere i modelli più belli dell’auto simbolo del Made in Italy. La macchina entrata nella cultura pop e nell’immaginario collettivo internazionale, tant’è che anche il MoMa di New York ha deciso di acquistare una 500 serie F per inserirla nella sua esposizione permanente.

    “Se è vero che la Fiat 500 ha segnato la storia dell’ automobile, è altrettanto vero che non è mai stata solo un’automobile” ha dichiarato Olivier Franois, Head of Fiat Brand e Chief Marketing Officer FCA. “Nei suoi 60 anni di storia, 500 è andata ben oltre la sua manifestazione materiale per entrare nell’immaginario collettivo, diventando un’icona, che ora ha l’onore di essere certificata dall’acquisizione del MoMA: un tributo al suo valore artistico e culturale”.

    Un vero e proprio vanto per la Fiat 500, nata nel lontano 4 luglio 1957 come macchina per la classe operaia e oggi vera icona pop “certificata” anche dal prestigioso museo newyorchese.

    I modelli più belli della Fiat 500

    Simbolo del boom economico, la Fiat 500 è stata creata su progetto di Dante Giacosa, già autore della Fiat 600 che però era una macchina destinata a chi aveva un reddito più alto rispetto agli operai. Proprio in funzione del salario medio operaio, nasce il primo Cinquino, altro nome della Fiat 500, venduto ad un prezzo pari a circa 13 stipendi di un operaio: 490.000 lire. Il modello, però, era un semplice biposto e non venne molto apprezzato dal pubblico.

    Venne così realizzata una nuova versione a quattro posti, con miglioramenti al motore e un abbassamento del prezzo a 465.000 per la versione Economica, un po’ più alto per la versione Normale. Da qui in poi, il successo e l’ascesa della Fiat 500, in particolare negli anni che vanno dal 1957 al 1975.

    Un nuovo modello arriva nel 1958 con la Fiat 500 Sport, disponibile in due versioni: con tettuccio apribile e con tetto rigido. Aumenta anche la potenza del motore, passando a 21.5 cavalli.

    Nel 1960 arriva la Fiat 500 Giardiniera, più lunga rispetto alla precedente versione, una sorta di mini station wagon.

    Arrivano poi altri modelli interessanti, come la Fiat 500 D, F (la più famosa nonché il modello acquistato dal MoMa ndr), L e R. Il modello più accattivante è sicuramente quello L, ovvero quello di lusso.

    Nel 1975 la Fiat 500 non viene più prodotta a vantaggio di nuove serie e modelli più moderni, ma il mito intramontabile resta, tant’è che la produzione riprende qualche anno dopo, con un modello non molto piacevole esticamente, molto squadrato, realizzato negli anni 1991-1998.

    2007, il ritorno della nuova Fiat 500

    Arriviamo nel 2007, quando la Fiat decide di riproporre sul mercato il modello aggiornando le sue linee e servendosi delle nuove e più recenti innovazioni tecnologiche. Nasce così la nuova Fiat 500, che ha sbaragliato il mercato automobilistico vincendo premi di settore e ridando vita ad un amarcord apprezzatissimo dal pubblico.

    Varie le declinazioni dei modelli Fiat 500 degli ultimi anni, quasi tutti nati da collaborazioni prestigiose, come la Fiat 500 Gucci.

    Strizzando l’occhio alle nuove esigenze di mercato, la Fiat adotta il concept di monovolume con Fiat 500L e Fiat 500X.

    60 anni sulla cresta dell’onda

    Per celebrare i 60 anni, Fiat 500 propone due nuovi modelli: Fiat 500 60esimo, già presentata al Salone dell’uto di Ginevra e disponibile in tiratura limitata e Fiat 500 Anniversario, in vendita da oggi nelle due versioni “Arancio Sicilia” e “Verde Riviera”.