Speciale Natale

Contestare una multa, quando e come farlo senza perdere tempo

Contestare una multa, quando e come farlo senza perdere tempo
da in Consigli Motori, Motori
Ultimo aggiornamento:
    Contestare una multa, quando e come farlo senza perdere tempo

    Conoscere come contestare una multa, ma soprattutto quando e in che modo farlo senza perdere tempo in inutili cavilli è fondamentale per evitare di buttar via soldi e forze in iter burocratici sbagliati. Se sapete di essere nel giusto, di non aver infranto nessuna regola della strada o del codice, è bene conoscere i principali passaggi per la contestazione, per questo abbiamo scritto una breve guida che farà chiarezza sulla modalità e soprattutto sull’opportunità di opporsi a una multa, perché errare, quindi pagare una multa anche avremmo potuto fare ricorso, è umano, ma perseverare, cioè arrendersi ogni volta, è diabolico!

    Innanzitutto diciamo che non intendiamo suggerirvi azioni “creative” come quella di questo strampalato eroe metropolitano ma solo aiutarvi a contestare una multa – e a farlo senza perdere tempo – nel caso in cui abbiate fondati motivi per ritenere che contro di voi sia stata elevata una multa ingiusta o con errori, alla quale potete opporvi seguendo tre strade.
    La prima è quella del ricorso in autotutela e vi consigliamo di provare questa strada quando la multa è palesemente viziata da errori gravi quali: scambio di persona, notifica al vecchio proprietario della vettura in presenza di regolare passaggio di proprietà, doppia sanzione per la stessa infrazione, errata targa del veicolo e simili. Potete proporre il ricorso in capo all’Ente che ha notificato (Comune, Provincia, Agenzia delle Entrate ecc.), il quale è obbligato ad annullare un atto illegittimo o infondato, come una multa elevata, per esempio, a una persona sbagliata.
    La seconda strada per contestare una multa è il ricorso al Prefetto, da inoltrare entro 60 giorni dalla contestazione o dal ricevimento della notifica della sanzione. Si tratta di un ricorso gratuito che va spedito via raccomandata A/R direttamente al Prefetto oppure all’organo che ha effettuato l’accertamento (per esempio il Comando di Polizia Municipale), corredato con tutti gli allegati che riterrete opportuni per convalidare il fatto che abbiate ricevuto una multa illegittima o infondata, oltre al verbale tramite il quale è stata elevata. Entro 120 giorni il Prefetto delibera: qualora vi dia torto, emetterà un’ordinanza con la quale vi condannerà al pagamento della multa e delle spese accessorie entro un termine perentorio; in caso contrario, vale il meccanismo del silenzio-assenso, per cui trascorsi i 120 giorni potrete considerare annullata la multa che avete contestato.

    La terza strada per contestare una multa senza perdere tempo è il ricorso presso il Giudice di Pace. In questo caso si tratta di un atto a pagamento: per sanzioni sotto ai 1.100,00 euro si parla di un contributo unificato di 43,00 euro al quale si aggiunge una marca da bollo da 27,00 euro. Va inoltrato presso l’apposito ufficio nella competente Cancelleria del Tribunale entro 30 giorni dal ricevimento della notifica o dalla contestazione e può essere la soluzione che fa per voi in caso, per esempio, di infrazioni al codice della strada, di rigetto di un ricorso da parte del Prefetto o di cartelle esattoriali viziate da errori di forma o di notifica. Il Giudice di pace, esaminate le prove, convocherà le parti in udienza e deciderà innanzitutto se ammettere il ricorso, quindi annullerà la multa se accoglierà la tesi del ricorrente – cioè voi che avete contestato la multa – oppure darà corso alla sanzione condannandolo al pagamento, oltre che convalidare comunque la multa se il ricorrente non si presenta in udienza.
    Se nessuna di queste tre strade per contestare una multa senza perdere tempo che vi abbiamo proposto vi convince o se non avete intenzione di far valere le vostre ragioni contro una sanzione che vi sembra ingiusta, fatevi animo: anche dovendo pagare, potete trovare un modo di “vendicarvi” che vi strapperà qualche risata, come altri contribuenti vessati come voi hanno fatto, con successo!

    709

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli MotoriMotori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI