Bollo auto nuove: quando pagarlo, come calcolarlo e le scadenze da rispettare

Quali sono la scadenze di pagamento del bollo auto nuove, come si calcola, quando bisogna pagare. Sulla carta di circolazione trovate le informazioni necessarie per il calcolo, altrimenti sul sito dell'Agenzia delle Entrate sia che ricordiate il numero di targa sia che non lo ricordiate

da , il

    Bollo auto nuove: quando pagarlo, come calcolarlo e le scadenze da rispettare

    Il bollo auto nuove differisce dal bollo auto generale per quanto riguarda le scadenze, ma non per il metodo di calcolo. Se, quindi, siete entrati in possesso da poco di un nuovo veicolo e vi state chiedendo quando dovrete regolarizzare la tassa, questo è il post che fa per voi. Qui troverete infatti quando pagare, come calcolare il bollo e quali sono le scadenze da rispettare.

    Quando pagare il bollo auto nuove

    Le norme in vigore propongono dunque scadenze diverse per il pagamento della tassa di possesso di un veicolo, a seconda che sia stato appena acquistato o che sia già di proprietà di una persona. Come sapranno coloro che ogni anno pagano il bollo, ci sono tre finestre temporali per poterlo fare: gennaio, maggio e settembre. E’ in questi mesi che si dovrà pagare il bollo auto scaduto il mese precedente. Ma se si compra un’auto nuova fuori da queste finestre temporali, quando bisogna pagare?

    Per un veicolo nuovo acquistato, la tassa di possesso va pagata entro lo scadere del mese solare in cui è stato effettuato l’investimento. Se l’ultimo giorno del mese cade di sabato o domenica, la scadenza slitterà al lunedì successivo. C’è un’eccezione: se l’auto è stata ritirata in concessionario negli ultimi 10 giorni del mese, la scadenza del pagamento del primo bollo auto slitta entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’acquisto. Un esempio pratico: acquisto l’auto nuova il 23 giugno, il bollo lo potrò pagare fino al 31 luglio successivo.

    Come calcolare il bollo auto nuove

    Sulla somma da pagare per il bollo delle auto nuove influiscono due fattori: la potenza del veicolo e la classe ambientale (ovvero classe 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6). Un altro fattore da tenere presente è che molte regioni prevedono importi diversi, esenzioni e agevolazioni per la auto green, che sono quelle elettriche, ibride, GPL o metano. Se consideriamo gli ibridi, vengono considerati solo i kW offerti dal motore termico.

    La potenza espressa in kW si trova sul libretto di circolazione, alla voce P.2, oppure dividendo per 1,354962 il valore della potenza in CV. Le auto con potenza maggiore di 185 kW pagano il superbollo, ossia 20 euro da aggiungere al bollo normale per ogni kW eccellente la soglia Euro.

    La classe ambientale si trova sempre sulla carta di circolazione (voce V.9). Ogni classe ha un costo diverso. Euro 4, 5 e 6 (2,58 euro per ogni kW fino a 100 kW, 3,87 euro per ogni kW oltre quota 100).

    Euro 3

    Importo del bollo pari a 2,70 euro per ogni kW fino a 100, di 4,05 euro per ogni kW oltre quota 100.

    Euro 2

    Importo di 2,80 euro per ogni kW fino a 100 kW, di 4,35 euro per ogni kW oltre quota 100.

    Euro 1

    L’importo del bollo è pari a 2,90 euro per ogni kW fino a 100 kW e di 4,35 euro per ogni kW oltre quota 100;

    Euro 0

    L’importo del bollo è pari a 3,00 euro per ogni kW fino a 100 kW e di 4,50 euro per ogni kW oltre quota 100.

    Come calcolare il bollo auto nuove con o senza targa

    Bollo auto nuove con targa

    Per il calcolo del bollo auto nuove con targa si può utilizzare il sito dell’Agenzia delle Entrate. Qui, sarà sufficiente seguire le voci indicate, seguendo questo ordine: Cosa devi fare, Calcolare, Bollo Auto, Calcolo bollo auto in base alla targa. Dopo aver scorso la pagina, Accedi al servizio, quindi è sufficiente inserire il tipo di veicolo (Autoveicolo) e la Targa, facendo clic su Calcola importo.

    In questo modo, si riceveranno anche le informazioni fondamentali sui veicolo inserito: regione di residenza, potenza in kW, direttiva Euro, tipo di alimentazione, cavalli, portata massima, peso a data dell’immatricolazione.

    Bollo auto nuove senza targa

    Se non si ricorda la targa dell’auto nuova, si può comunque calcolare l’importo del bollo da pagare. Facendo in questo modo. Si possono utilizzare i Servizi fiscali senza registrazione, attivando il percorso per il calcolo bollo auto senza targa: Calcolo bollo, Controllo dei pagamenti effettuati (essendo il primo, non ce ne sono), Calcolo bollo in base alla potenza del veicolo. A questo punto, si devono inserire le informazioni aggiuntive: Tipo di veicolo; Regione di residenza; Direttiva Euro; Eventuale impianto GPL/Metano; Potenza del veicolo in kw o Cavalli. Concluso l’inserimento di tutti i dati basterà cliccare su Calcola importo.

    Bollo auto nuove: le scadenze da rispettare

    Quali sono le scadenze da rispettare per il bollo di un’auto nuova? Se si acquista il veicolo in un mese che non corrisponde a uno di quelli di scadenza del pagamento, si dovrà procedere al pagamento frazionato fino alla scadenza successiva più vicina a quella dell’acquisto dell’auto. Come si fa questo calcolo? Si moltiplica il totale dovuto per la tassa per i mesi di copertura e dividendo quanto ottenuto per 12.

    Così facendo, si avrà la copertura del bollo fino al mese di scadenza in questione e, l’anno successivo, si potrà provvedere al pagamento della tassa per due mensilità.