Audi Nanuk Quattro Concept, la sportiva che va offroad [FOTO]

Audi Nanuk Quattro Concept, la sportiva che va offroad [FOTO]
da in Audi, Auto, Motori

    L’Audi Nanuk Quattro Concept è stata presentata al Salone di Francoforte, preannunciando forse un possibile futuro per la Parcour di Giugiaro vista allo scorso Salone di Ginevra. In effetti fin dal primissimo colpo d’occhio la stretta parentela tra le due concept car è evidente. Del resto la Italdesign fa ormai parte del gruppo Volkswagen, e quindi la cosa in sé è piuttosto normale. È la tipologia della vettura, invece, che continua ad essere insolita. Alla base della Nanuk c’è l’idea di unire insieme le caratteristiche di una sportiva ad alte prestazioni con l’abilità di affrontare anche percorsi in fuoristrada. Ed ecco infatti che ad una linea da supercar è abbinato un assetto rialzato da terra. Il frontale è aggressivo, vuoi per la presenza di ampie prese d’aria (una centrale e due laterali per i freni), vuoi per i gruppi ottici sottili, interamente a LED.

    Sulla fiancata spiccano le prese d’aria laterali per il motore, che contribuiscono a rafforzare il carattere da vera sportiva purosangue. Il tetto è da coupé, mentre i cerchi di grande diametro non montano pneumatici ribassati, che sarebbero poco adatti per le strade non asfaltate. Il posteriore è poderoso, sviluppato in larghezza, con i due terminali di scarico ovali simili a quelli tradizionalmente utilizzati per la famiglia RS. Gli specchietti laterali sono appena accennati, anche perché anziché montare veri e propri specchi servono unicamente da supporto per le telecamere.
    Il livello tecnico dell’Audi Nanuk Concept è molto alto. Si parte dal telaio con scocca portante in alluminio leggero Audi Space Frame. Le sospensioni hanno una geometria a quadrilatero trasversale, proprio come quelle di una vera auto sportiva da competizione, mentre gli ammortizzatori pneumatici possono essere regolati a tre diverse altezze. Il settaggio può essere scelto sia in modalità manuale dal guidatore che in modalità automatica dal sistema adaptive air suspension. Il motore, un V10 5 litri diesel, è montato in posizione longitudinale tra l’asse posteriore e l’abitacolo.

    La potenza è elevata, 544 cavalli, ma ancora più elevata è la coppia: 1.000 Nm tondi tondi. Pur avendo un alto contenuto tecnologico non si avvale dell’aiuto di propulsori elettrici. Per arrivare a valori del genere si è fatto ricorso alla sovralimentazione biturbo a doppio stadio, con fasatura variabile e pressione del common rail a 2.500 bar. Per mantenere fede alla sua indole da offroad è presente, ovviamente, la trazione integrale quattro, abbinata al cambio automatico a sette marce S tronic.
    L’interno dell’abitacolo, a soli due posti, è molto moderno e minimalista. Il cruscotto è occupato da un enorme display, che replica in parte quanto già visto sull’Audi Sport Quattro Concept. I display TFT sono presenti anche ai lati per sostituire gli specchietti retrovisori tradizionali .

    470

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AudiAutoMotori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI