Speciale Natale

Aston Martin CC100 Speedster, una barchetta per il centenario [FOTO e VIDEO]

Aston Martin CC100 Speedster, una barchetta per il centenario [FOTO e VIDEO]
da in Aston Martin, Auto, Motori, Supercar
Ultimo aggiornamento:

    È stata da poco svelata la nuova Aston Martin CC100 Speedster, la concept car con cui il marchio inglese celebra il suo centesimo anniversario. Il prototipo unisce idealmente linee moderne con uno stile vagamente retrò, anche soprattutto per la tipologia di vettura scelta, una barchetta. E una delle principali fonti di ispirazione è la DBR1, vincitrice della 24 Ore di Le Mans del 1959, con cui condivide appunto l’impostazione a due posti senza parabrezza. Secondo le dichiarazioni del CEO di Aston Martin, Ulrich Bez, la CC100 Speedster rappresenta una perfetta sintesi tra presente e passato del marchio, confermando le eccezionali capacità progettuali e lo spirito di avventura. Proprio per sottolineare il forte legame con il mondo delle competizioni, il prototipo ha effettuato un giro completo del Nordschleife prima dell’apertura della 24 Ore del Nürburgring.

    L’Aston Martin CC100 Speedster è costruita sulla piattaforma della V12 Vantage, e per questo motivo può anche essere considerata come un omaggio al più piccolo modello V12 della Casa che presto uscirà di produzione. Il prototipo è stato disegnato in meno di sei mesi. Il frontale riprende la classica calandra delle più recenti sportive inglesi reinterpretandola e dandole un sapore ‘vintage’. I gruppi ottici sono invece molto moderni e dalla forma affusolata. Le fiancate sono muscolose e si distinguono per la presenza delle piccole portiere che lasciano un grande spazio aperto a lato di guidatore e passeggero. Al posteriore ci sono i due cupolini che funzionano da rollbar e che si raccordano perfettamente alla coda. L’estrattore è interamente realizzato in fibra di carbonio, così come molti altri particolari della carrozzeria.

    Le misure sono di quasi 4,5 metri di lunghezza e 2 metri di larghezza, compresi anche i voluminosi specchietti.
    Ad assicurare prestazioni all’altezza delle aspettative c’è il V12 aspirato da sei litri abbinato ad un cambio manuale sequenziale con paddle al volante. Non è stata resa nota la potenza del propulsore, ma si sa che lo scatto da 0 a 100km/h avviene in poco più di 4 secondi, con una velocità massima di 290km/h.
    Anche all’interno si respira un’atmosfera retro condita da sapienti tocchi di modernità. Il pellame si alterna alla fibra di carbonio e gli interruttori a levette della console centrale contrastano con la strumentazione digitale.

    394

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Aston MartinAutoMotoriSupercar

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI