Come vestirsi per andare in barca

Come vestirsi per andare in barca
da in Abbigliamento Uomo, Come vestirsi, Consigli Moda Uomo, Moda Uomo
Ultimo aggiornamento:

    Gli amici ti hanno invitato a trascorrere un week and in barca e non sai come vestirti? Segui queste semplici regole e nessuno si accorgerà che non hai mai navigato.

    1- Le scarpe:
    Innanzi tutto regola fondamentale, è quella di essere muniti di scarpe che non scivolino: optare quindi per le classiche vela dalla suola bianca.

    -La scarpa Rockport casual e sportiva è realizzata in pelle traspirante e idrorepellente. Grazie alla tecnologia con cui è costruita, agevola il movimento naturale del piede; la suola in gomma antiscivolo garantisce la presa su ogni superficie.

    -Per giornate piovose o mare agitato, Timberland propone gli stivali da barca isolanti e confortevoli, in pelle idrorepellente.

    2- Abbigliamento:
    In barca fa molto freddo in inverno, soprattutto se le giornate non sono soleggiate, quindi è necessario vestirsi adeguatamente. Per questo l’ideale è avere una giacca antivento. Il meglio del meglio sono le giacche softshell (tessuto antivento, idrorepellente e confortevole sulla pelle), i giubbotti antivento e le salopette idrorepellenti.

    Vediamo alcuni capi proposti dai brands.

    -Slam propone la giacca Albatron con zip intera in soft shell pile, taschino anteriore con zip termonastrata. Serigrafia SLAM tono su tono.

    -Giaccone North Sails con cappuccio e tasche termosaldate, è creato in North Sails System, che offre interno in piuma staccabile e reversibile con diverse varianti di colore, mentre il tessuto esterno è in Cordura giapponese, particolarmente resistente e idrorepellente.

    -Da Tribord la giacca in tecnologia Novadry che garantisce impermeabilità, traspirabilità, idrorepellenza e isolamento termico.

    Due tasche esterne, una interna impermeabile, polsini regolabili, cappuccio.

    -Da Henri Lloyd la salopette da navigazione, chiusura regolabile alle caviglie, applicazioni sulle spalle in neoprene, chiusura lampo non corrosiva bidirezionale, regolazione posteriore della vita, rinforzi sulle ginocchia. L’assenza di fodera ne favorisce l’asciugatura e agevola il movimento.

    -Sempre da Henri Lloyd, i pantaloni da regata, tasche laterali con cerniera impermeabile, cintura in nylon, rinforzo sulle ginocchia, chiusura regolabile alle caviglie.

    3- Accessori:

    Da non dimenticare poi assolutamente gli occhiali, per proteggere gli occhi dai raggi solari e infine un buon cronografo non dovrebbe mancare.

    -Esistono poi delle categorie di occhiale tecnico progettato per l’utilizzo in regata. Dotato di lenti polarizzate di alta qualità, protezioni ergonomiche per salvaguardare l’occhio dal vento e dall’acqua, laccetto di sicurezza a sgancio rapido per assicurare l’occhiale al viso. Di Valeria San Giorgio.

    Caratteristica di questo occhiale da sole per sport nautici di Hobie è la qualità sottile, leggera e resistente delle lenti borosilicate HidroClean.

    -Per quanto riguarda gli orologi ha un’anima sportiva, ma raffinata, l’Elite Chrono Sport in acciaio satinato da Altanus: da non perdere!

    Un consiglio finale: voglia di divertirsi e spirito di adattamento sono necessari per gustare fino in fondo questa nuova avventura. Ovvio che un look così sarà anche più facile sentirsi dei veri uomini di mare.

    467

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Abbigliamento UomoCome vestirsiConsigli Moda UomoModa Uomo Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 18:35
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI