Speciale Natale

Tatuatori a Milano, i migliori artisti dell’inchiostro indelebile sulla pelle [FOTO]

Tatuatori a Milano, i migliori artisti dell’inchiostro indelebile sulla pelle [FOTO]
da in Consigli Lifestyle, Relax, Tatuaggi
Ultimo aggiornamento:

    Voglia di un tatuaggio? Ecco chi sono e dove lavorano i tatuatori migliori a Milano. Se il vostro desiderio è regalarvi (o regalare) un segno indelebile sulla pelle, nel capoluogo della moda le possibilità di scelta sono moltissime: quello dei tattoo è un trend in crescita negli ultimi anni, e le persone che si dedicano a questa attività sono sempre di più. Ma per non sbagliare è sempre meglio affidarsi a professionisti competenti, seri e affidabili: un tatuaggio è per sempre e chi tatua deve rispettare alla lettera le richieste del cliente, oltre a garantire standard elevati di sicurezza e igiene.

    A Milano cresce la tattoo mania, come testimonia anche il successo della recente Milano Tattoo Convention 2016. La rassegna dei tatuatori più bravi della città non può che iniziare da Gian Maurizio Fercioni, artista storico di Milano, in attività dal 1974: il suo Queequeg Studio è anche un museo e dal 2000 gode del patrocinio del Comune di Milano e sotto i suoi aghi sono passati anche diversi personaggi famosi.

    Tra le artiste donne migliori da citare Amanda Toy di Tattoo Parlour, che si distingue per le creazioni colorate e surreali, e Lucille Ninivaggi, attiva al Roots Milano, un salone che non è solo tattoo shop ma anche parrucchiere e molto altro: il suo stile inconfondibile prevede linee decise e colori intensi.

    Chi si rivolge al Milano City Ink sa di trovarvi uno degli studi più grandi del capoluogo lombardo, un collettivo di tatuatori che ospita, a rotazione, artisti italiani e internazionali di spicco, tra cui Christian Boye Larsen, Sofia Souza e Giuliano Cascella. Ma non solo: nello studio è presente una galleria dedicata a tutte le forme creative ispirate al mondo dei tattoo.

    Per gli amanti dello stile horror c’è il Primordial Pain Tattoos Studio, chi invece predilige i soggetti giapponesi può rivolgersi senza timore di sbagliare a Claudio Pittan. Menzione speciale per Marco Galdo (studio Trafficanti d’arte), specializzato in tattoo tribali realizzati con il “dotwork”, originale tecnica fatta di minuscoli punti di inchiostro ravvicinati che creano un effetto tridimensionale.

    Il tatuaggio ultimamente si avvicina sempre di più all’arte: ciò è particolarmente evidente nelle opere di Pietro Sedda (The Saint Mariner), creatore di un mondo suggestivo e misterioso che prende esplicitamente spunto dalla metafisica di De Chirico. Curiosi di vedere le creazioni di questi artisti? Guardate la nostra gallery. Se poi avete bisogno di ispirazione date un’occhiata anche ai tatuaggi delle star del cinema.

    456

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli LifestyleRelaxTatuaggi

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI