Street art a Milano, dove trovare i graffiti e murales più belli

Oggi vi portiamo a conoscere il meglio della street art a Milano. Il capoluogo meneghino vanta una serie di opere d'arte di strada che sono dipinti a cielo aperto ricchi di fascino e significato. Ecco una piccola mappa per scoprire dove trovare i graffiti e i murales più belli di Milano.

da , il

    Street art a Milano, dove trovare i graffiti e murales più belli

    Pronti a scoprire il meglio della street art a Milano? Per voi una piccola guida sui luoghi dove trovare i graffiti e i murales più belli nel capoluogo lombardo. L’arte di strada è ormai stata sdoganata da pregiudizi e luoghi comuni. Quelli che un tempo erano solo “graffitari” sono oggi street artist di fama internazionale amati e seguitissimi. Molti dei loro capolavori di street art sono a pieno titolo opere d’arte a cielo aperto, diventate parte integrante delle città che li ospitano, del loro patrimonio artistico, della loro cultura e lifestyle. La città meneghina è una di queste: tanti i quartieri e le strade diventati famosi per murales e graffiti d’autore. Curiosi di scoprire dove trovare le opere di street art più belle a Milano? Ecco una mappa della street art a Milano con alcune delle tappe da non perdere.

    Urbansolid – Via Pontano, quartiere N.O.L.O.

    #streetartoftheday (photo by @arcangelinodandi J-Arc il J-Boy)

    A post shared by Annalinda Ruocco (@annalindaruocco) on

    Se vi state chiedendo dove si trovano i graffiti più belli a Milano, siete nel posto giusto. Iniziamo con i murales del famoso duo Urbansolid nel quartiere N.O.L.O.

    I murales di Via Pontano sono ormai diventanti famosissimi e tra i più condivisi sui social: ben 14 graffiti realizzati da Urbansolid che vanno a formare un progetto dal titolo OUT. I murales di via Pontano (per intenderci, una traversa di via Padova) sono diventati una sorta di museo a cielo aperto disponibile H24, realizzati sui muri liberi messi a disposizione dal Comune di Milano.

    Inaugurato alla fine del settembre 2106, il progetto OUT è già diventato una delle opere di street da non perdere a Milano.

    Felipe Cardeña – Via Termopili, zona Via Padova

    #felipecardena #urbanart #streetart #milan #artcontemporary #artoftoday

    A post shared by Felipe Cardena (@felipecardena) on

    Rimanendo sempre in zona Via Padova – quartiere N.O.L.O troviamo un altro murales d’autore a Milano che merita sicuramente una visita.

    Esattamente in Via Termopili è possibile ammirare l’opera di Felipe Cardeña dal titolo Antinoo, uno degli street artist internazionali più misteriosi e controversi degli ultimi anni.

    L’opera è stata realizzata da Felipe Cardeña & Street Boys e raffigura il volto del personaggio di Antinoo su uno sfondo coloratissimo, popolato da personaggi bizzarri e figure che nulla hanno a che fare con il protagonista principale.

    Altre opere di questo famoso street artist a Milano sono visibili ai Giardini Comunitari in Transito in via Montello.

    Mr Blob – Stazione Porta Garibaldi, quartiere Isola

    Il nostro itinerario alla ricerca dei murales più belli di Milano si sposta nel moderno quartiere Isola e, più precisamente, nella Stazione Porta Garibaldi.

    Le pareti della stazione ferroviaria e della annessa metropolitana ospitano tantissime opere di street art dai colori vivaci. Tra tutte suggeriamo quella realizzata dall’italiano Mr. Blob dal titolo Ilva, che raffigura le difficoltà della sua stessa terra d’origine, Taranto.

    Zibe e Willow – Frida, via Pollaiuolo, quartiere Isola

    #milano #weekend #relax #frida #drink #isola #streetart #graffiti #urbanart

    A post shared by artelibera (@artelibera) on

    Se volete vedere alcune delle migliori opere di street art a Milano è d’obbligo una tappa al quartiere Isola.

    Oltre ai suddetti murales di Porta Garibaldi, in giro per le strade quel quartiere famoso per il Bosco Verticale potrete trovare tantissimi altri graffiti d’autore come quelli sulle pareti del Frida, in via Pollaiuolo, uno dei locali più particolari di Milano.

    Qui potrete ammirare sia il celebre Arnold di Zibe, sia i murales ispirati al mondo dei cartoon di Willow.

    Pao, Orticanoodles e Ivan – Ospedale Gaetano Pini, zona Porta Romana

    Spostandoci in zona Porta Romana – Quadronno, è possibile trovare un altro museo a cielo aperto.

    Per festeggiare i 140 dalla sua nascita, la Fondazione dell’Ospedale Gaetano Pini (nell’omonima via) ha messo a disposizione le sue pareti ad alcuni street artisti famosi.

    Tra i murales più belli dell’Istituto Gaetano Pini e del vicino Archivio Diocesano spiccano quelli di Pao (al secolo Paolo Bordino), Ivan (Tresoldi) e del duo Orticanoodles (alias Walter Contipelli e Alessandra Montanari).

    Da vedere assolutamente quelli che ritraggono volti celebri del mondo della cultura come Giorgio Gaber</strong, Alda Merini e Franca Rame.

    Millo – Giardino delle culture, zona Porta Vittoria

    Spostandoci in zona Porta Vittoria – Piazza Cinque Giornate troviamo uno dei murales più belli di Milano. Si tratta della gigantesca opera di Millo ( nome d’arte di Francesco Camillo Giorgino) presso il Giardino delle culture.

    Lo street artist italiano ha dipinto due facciate di due edifici una enorme città in bianco e nero popolata da bambini giganti e con dettagli a contrasto di colore rosso.

    Blu – Centro sociale Conchetta, zona Naviglio Pavese

    #milanodabere #blackandwhite #ilovemilano #conchetta

    A post shared by Demetrio Bezza (@demetriobezza) on

    In zona Naviglio Pavese troviamo un’opera di uno degli street artist italiani più famosi al mondo. Si tratta di Blu, che ha dipinto uno dei suoi murales in bianco e nero sulle porte del Cox18, meglio conosciuto come il centro sociale di via Conchetta.

    L’artista nostrano (definito da qualcuno il Banksy italiano) ha lasciato alla città altre opere come la facciata del Padiglione di arte Contemporanea e altre nei pressi della stazione di Lambrate e dell’Università Bicocca.

    Tresoldi e Borondo – Università Milano Bicocca

    Tra le opere di street art da vedere a Milano si inserisce anche quella realizzata a quattro mani da Edoardo Tresoldi e Gonzalo Borondo su una delle facciate dell’Università Bicocca.

    Scultore delle “opere trasparenti” Tresoldi, street artist Bordondo, hanno dato vita ad un’opera d’arte dal fascino unico dal titolo Chained: un gruppo di uomini abbracciati dal quale si erge un uomo quasi trasparente che scappa.

    Ora che avete scoperto dove trovare le opere di street art più belle a Milano, non vi resta che decidere da dove iniziare.